menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tenta truffa dello specchietto, ma la vittima prescelta è un carabiniere: nei guai 29enne

L'episodio a Locorotondo: l'uomo, originario della provincia di Siracusa e pregiudicato per analoghi reati, è stato denunciato per tentata truffa e resistenza a pubblico ufficiale

Tenta la truffa dello specchietto, ma sbaglia decisamente 'bersaglio', scegliendo come vittima un carabiniere. E' successo l’altra mattina a Locorotondo, dove i carabinieri hanno denunciato un 29enne di Noto, in provincia di Siracusa, pregiudicato per analoghi reati, con le accuse di tentata truffa e resistenza a pubblico ufficiale.

Il carabiniere, libero dal servizio, era alla guida della propria autovettura, quando, giunto in via De Nicola, strada stretta a senso unico e con una serie di vetture parcheggiate sul lato destro, ha udito un forte rumore e contestualmente si è accorto del danneggiamento dello specchietto retrovisore destro. Tutto ciò è apparso strano al militare, in quanto lo specchietto era rivolto verso l’esterno e per di più aveva proceduto ad un’andatura decisamente ridotta, essendo la strada particolarmente stretta. Così, non appena ha avuto la possibilità di fermarsi, è sceso dal veicolo per meglio constatare quanto accaduto. Improvvisamente ha notato sopraggiungere dalla stessa via una Bmw, il cui conducente, suonando il clacson e gesticolando animatamente, lo ha affiancato incolpandolo di aver danneggiato lo specchietto della sua vettura.

A questo punto il militare, notato che il danno riportato dallo specchietto dell’auto tedesca era palesemente di vecchia data, si è qualificato come appartenente all’Arma dei Carabinieri, chiedendo spiegazioni. Colto di sorpresa e vistosi scoperto, il conducente della Bmw è improvvisamente ripartito e, sebbene fosse stato immediatamente inseguito dal militare, è comunque riuscito a far perdere le tracce.

Le indagini svolte dai militari, basate sulla descrizione somatica del responsabile e sul numero di targa rilevato nella circostanza dal Carabiniere, hanno consentito di identificare l’autore del tentativo di truffa, che è stato così deferito all’Autorità Giudiziaria.  
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento