Dal porto a Pane e Pomodoro, Bari spegne il lungomare per 'M'Illumino di meno'

Domani la XIV edizione della campagna di sensibilizzazione sulla razionalizzazione dei consumi promossa dalla trasmissione di Rai Radio 2 Caterpillar. Il Comune: "Nel 2017 risparmio energetico per 20mila euro"

Il lungomare durante la scorsa edizione di 'M'illumino di meno'

Lampioni spenti sul lungomare per due ore, dalle 19 alle 21, dal porto a Pane e Pomodoro. Così anche Bari aderisce domani, 23 febbraio, a “M’illumino di meno”, la campagna di sensibilizzazione sul risparmio energetico e la razionalizzazione dei consumi promossa sul territorio nazionale dalla trasmissione di Rai Radio 2 Caterpillar, giunta alla quattordicesima edizione. All’ormai tradizionale spegnimento del lungomare, si aggiunge l’evento organizzato dal Comitato di Bari della Croce Rossa in collaborazione con FIAB Bari Ruotalibera, Retake, Legambiente Bari e Ditretto Leo 108 AB: una ciclopasseggiata con partenza da piazza Mercantile alle ore 19.30 alla quale tutti i cittadini sono invitati a partecipare.

Gli interventi realizzati dal Comune: "Risparmio per 20mila euro"

In occasione dell'iniziativa, il Comune di Bari ricorda l'impegno "quotidiano e costante" sul fronte dell’efficientamento e del risparmio energetico , con "ottimi risultati nel 2017 grazie alla sostituzione delle luci tradizionali con corpi illuminanti a led negli impianti di pubblica illuminazione". Tra gli interventi effettuati lo scorso anno, quelli in via Re David, nel tratto pista ciclabile nuova fronte campus, con 26 luci per complessivi 3692 watt; i lavori nell'area parcheggio mercato Guadagni (8 luci per 752 watt); in viale Europa, via Gabriele D’Annunzio, rotatoria nei pressi dell’Hotel Parco dei principi: 37 luci per 3996 watt; piazza Mazzini a Carbonara: 13 luci per 499 watt; piazza Isabella d’Aragona: 68 luci per 3962 watt; parco PIRP Japigia tra le vie Toscanini, Suglia e Troisi: 140 luci per 6929 watt; via Sparano (in corso di completamento): 242 luci per 7154 watt. Complessivamente si tratta di 534 nuovi corpi illuminanti a led con una potenza complessiva di 26984 watt. "Considerando - spiega il Comune - il costo unitario dell’energia elettrica, pari a 0,201 kwh, e ipotizzando 10 ore di funzionamento giornaliere per 365 giorni l’anno, e un dimezzamento della potenza impegnata con la soluzione a led rispetto a quelle tradizionali, l’effettivo risparmio energetico conseguito dal Comune per questi impianti è pari a circa 20.000 euro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli altri lavori in programma  

Tra gli interventi previsti invece nel 2018 ci sono: viale Concilio Vaticano e Kennedy: 106 luci per 14346 watt; giardino via Caldarola (adiacenza farmacia Fabbroni) e giardino via Carabellese angolo via Papalia: 44 luci per 2004 watt; corso Umberto I e via Priolo a Palese e Santo Spirito: 46 luci per 4922 watt; lama San Giorgio: 21 luci per 4042 watt; sottovia Quintino Sella: 92 luci per 13388 watt; strada detta della Marina a san Giorgio: 92 luci per 16560 watt; strada S. Anna (traversa lungomare di Giovine): 11 luci per 990 watt; strada Torre dei cani: 21 luci per 1890 watt; strada San Giorgio martire: 8 luci per 1203 watt; strade varie centro storico di Carbonara: 473 luci per 17974 watt; strada Torre tresca: 50 luci per 5350 watt; luci quartiere Libertà: 1000 luci sospensioni per 150.000 watt. Per un totale di n. 1964 nuovi corpi illuminanti a LED aventi potenza complessiva di 232.669 watt. "Secondo gli stessi parametri adottati precedentemente (costo unitario della energia elettrica pari a 0,201 kwh, 10 ore di funzionamento giornaliere per 365 giorni l’anno, con un dimezzamento della potenza impegnata con la soluzione a led rispetto a quelle tradizionali), - spiega il Comune - l’effettivo risparmio energetico che si otterrà con questi 12 nuovi impianti nel 2018 sarà pari a circa 170.000 euro. Con le somme risparmiate in queste due annualità si provvederà alla manutenzione degli impianti esistenti e alla sostituzione di nuovi corpi illuminanti nel resto della città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

  • Incendio a Valenzano: fiamme nelle vicinanze delle palazzine, avvertite anche delle esplosioni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento