Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Madonnella

Tenta di rapinare anziano in casa e lo colpisce a martellate: arrestato 30enne

L'episodio a Madonnella: vittima dell'aggressione un 67enne. Il ladro - un vicino di casa - si è introdotto nella sua abitazione cercando di portar via il televisore. Il responsabile è stato bloccato dai carabinieri

Solo in casa, si era appisolato davanti alla tv, quando ha sentito suonare il citofono, e, convinto che si trattasse del figlio che rincasava, ha aperto la porta. Ma l'ignaro anziano, un 67enne, si è invece trovato davanti il suo rapinatore. Un vicino di casa, conosciuto di vista, in pigiama, che spintonandolo si è subito introdotto nell'abitazione, scaraventandolo per terra e dirigendosi verso il televisore.

E' accaduto venerdì sera intorno alle 23, al quartiere Madonnella. Tutto si è consumato nel giro di pochi minuti. L'anziano, inizialmente frastornato dall'improvvisa irruzione, cerca di reagire, avventandosi contro il rapinatore, per impedirgli di portar via la tv, 'obiettivo' della rapina. A quel punto il ladro impugna un martello che ha con sè, e colpisce ripetutamente il pensionato, al naso e in varie parti del corpo. L'anziano urla, chiede aiuto e, nonostante le botte, riesce a mettere in fuga il rapinatore. Ma il 67enne conosce, lo ha incontrato altre volte per le strade del quartiere, e ricorda il suo nome di battesimo.

Poco dopo il figlio, rincasando, scopre quanto accaduto. Parte la richiesta di aiuto al 112, e una pattuglia dei carabinieri arriva immediatamente sul posto. Ai militari l'anziano racconta l'accaduto, mettendo i carabinieri sulle tracce dell'aggressore. In pochi minuti i carabinieri sono a casa del presunto responsabile, un 30enne del quartiere, Alessandro Lopez, noto alle forze dell'ordine. Lo trovano a letto: ma tra le lenzuola, sul pigiama che indossa, e poi sul suo giubbotto, ci sono tracce di sangue, riconducibili all’anziano. Gli elementi raccolti a suo carico hanno fatto scattare immediatamente l’arresto. Tutto il materiale è stato sequestrato e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Del martello, invece, al momento nessuna traccia.

L’anziano, condotto in ospedale, ha riportato una frattura al naso e diverse contusioni ed escoriazioni in varie parti del corpo, ritenute guaribili in 20 giorni di prognosi. Il 30enne è stato condotto in carcere, dove rimarrà almeno fino all’udienza di convalida dinanzi al GIP, prevista nei prossimi giorni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di rapinare anziano in casa e lo colpisce a martellate: arrestato 30enne

BariToday è in caricamento