Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca Japigia / Via Caduti del 28 Luglio 1943

Madonnella, spartitraffico sepolto dalle erbacce. Paparella: "La Multiservizi intervenga"

In via Caduti del 28 luglio 1943 situazione al limite. I residenti raccolgono le firme e reclamano nuovi alberi: "Serve manutenzione"

Nasce come isola verde spartitraffico. L’assenza di cura ha fatto sì che, negli anni, i rami degli alberi tracimassero a terra e i cespugli occupassero tutto il marciapiede, a sua volta lesionato dall’avanzare delle radici. Ci troviamo in viale Caduti del 28 luglio 1943, di fronte alla chiesa intitolata a San Sabino, dove la zona del parcheggio è abbandonata a se stessa.

L’isola spartitraffico attorno alla quale le auto parcheggiano è un colabrodo e i cespugli si sono trasformati in contenitori di rifiuti a cielo aperto. Un gruppo di residenti ha iniziato a raccogliere le firme per sollecitare il Comune a pulire la zona e piantare nuovi alberi.  Nelle parte sud del rione Madonnella i residenti iniziano ad essere stufi per la mancata attenzione da parte dell’amministrazione comunale.

Dopo aver esultato per l’estensione della zsr al di là del ponte di via Di Vagno, arrivata ad ottobre grazie all’intervento del consigliere delegato alla Mobilità Antonio Decaro, gli abitanti della zona reclamano maggiore attenzione per ciò che riguarda la manutenzione ordinaria. Il marciapiede di viale Imperatore Traiano adiacente alla ferrovia è costellato dalla presenza di decine di deiezioni canine. Il ponte che collega viale Messapia con viale Imperatore Traiano (permettendo la comunicazione tra i quartieri Madonnella e Japigia) perde pezzi tanto che si è reso necessario transennare per evitare che qualche altro calcinaccio potesse provocare ulteriori danni.  La circoscrizione nel 2012 ha destinato una parte dell’annualità a sua disposizione nella piantumazione di nuovi alberi (o posa di piante in vaso) in alcune strade del quartiere, tra cui viale Imperatore Traiano.

Oggi, però, il Comune è impegnato nella costruzione dei bagni in piazza Gramsci, attività finanziata con l’annualità 2011 e non si può procedere se prima non saranno completati tutti i lavori. “Conosciamo le difficoltà di quella zona, abbiamo diverse idee di rivalutazione tra cui la possibilità di proporre delle opere di street art sul lato della strada adiacente alla ferrovia”, afferma il presidente della circoscrizione Madonnella Micaela Paparella.

“Per ciò che riguarda viale Caduti allerterò immediatamente la Multiservizi affinché intervenga per potare gli alberi e tagliare i cespugli” prosegue Paparella. Infine il presidente dell’Amiu Gianfranco Grandaliano si dichiara disponibile ad intervenire ma solo dopo che “la Multiservizi avrà liberato l’area”.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Madonnella, spartitraffico sepolto dalle erbacce. Paparella: "La Multiservizi intervenga"

BariToday è in caricamento