Cronaca Mungivacca / Viale Luigi Einaudi

Maltempo, aule allagate al Giulio Cesare: gli studenti protestano in Provincia

Infiltrazioni d'acqua e pannelli del controsoffitto che si sbriciolano: nell'istituto di viale Einaudi scatta la protesta degli studenti, che hanno manifestato davanti alla sede della Provincia: "Vogliamo più sicurezza"

Un laboratorio del Giulio Cesare dopo le piogge dei giorni scorsi

L'emergenza, dopo le intense piogge del weekend, almeno nel barese sembra essere rientrata, ma restano ancora dei disagi per i danni provocati dalle intense precipitazioni di questi giorni.

E' il caso dell'istituto Giulio Cesare di viale Einaudi, dove le abbondanti piogge di questi giorni hanno provocato l'allagamento di alcune aule al secondo piano, mentre in un laboratorio alcuni pannelli del controsoffitto sono  crollati, sbriciolandosi.

"Una situazione insostenibile", spiegano gli studenti, che questa mattina hanno dato vita ad un corteo di protesta che, partito dalla scuola, ha raggiunto la sede della Provincia sul lungomare. "Vogliamo risposte concrete, vogliamo una scuola che non cada a pezzi dopo la pioggia. - spiega Rossella Ragone, rappresentante d'istituto - Non siamo disposti ad aspettare ancora studiando in scuole insicure".

La situazione dell'edificio di viale Einaudi, infatti, è nota da tempo. Puntualmente, dopo ogni pioggia, alcune aule si allagano e pezzi di pannelli della contrasoffittatura si sbriciolano a causa delle infiltrazioni d'acqua. Come è successo già due settimane fa, e anche ieri.

"Da molti anni abbiamo segnalato il problema alla Provincia - spiega la vicepreside dell'istituto, la professoressa Armienti - L'edificio avrebbe bisogno di lavori di coibentazione del lastrico solare. Un paio di settimane fa, la Provincia ci ha comunicato di essere finalmente pronta ad eseguire questi lavori, che però non potranno essere avviati finché le condizioni meteo non lo consentiranno". "Non esiste nessun rischio per la sicurezza - sottolinea poi Armienti - siamo in costante contatto con i vigili del fuoco, che conoscono bene la nostra situazione, e questa mattina c'è già stato un sopralluogo di un ingegnere della sicurezza per verificare lo stato dei luoghi". "I ragazzi però - aggiunge la vicepreside - sono giustamente stanchi di questa situazione, e per questo oggi hanno deciso di manifestare, per cercare di accelerare l'intervento della Provincia".

Gli studenti però ricordano che quello del Giulio Cesare non è un caso isolato. "Non possiamo tollerare che il problema venga ancora ignorato" dichiara Nicolò Ceci, responsabile edilizia scolastica per l'Unione degli studenti Bari "Le scuole versano in condizioni disastrose e la Provincia non può rimanere sorda. L'azione del Giulio Cesare di oggi è emblematica di un disagio diffuso: per questo avvieremo una grande campagna sull'edilizia scolastica. Lanceremo in questa settimana un sit-in di tutte le scuole sotto la provincia: l'edilizia scolastica deve diventare una priorità. Avvieremo inoltre una consultazione su tutte le scuole, per capire e far capire in che condizioni queste si trovino".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, aule allagate al Giulio Cesare: gli studenti protestano in Provincia

BariToday è in caricamento