Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Ai domiciliari per droga, ma va a spasso: sorpreso dagli stessi carabinieri che l'avevano arrestato

E' accaduto a Monopoli: tre giorni dopo l'arresto, i militari hanno notato l'uomo nei pressi di un residence e lo hanno riconosciuto. Fermato, è finito nuovamente ai domiciliari

Ai domiciliari dopo aver patteggiato una condanna per droga, evade e se ne va a spasso. A beccarlo però sono gli stessi carabinieri che lo avevano arrestato soltanto tre giorni prima.

E' accaduto a Monopoli.  Nella mattina di lunedì, i militari, nel corso di un controllo, hanno notato un soggetto che passeggiava all’esterno di un residence di una delle zone balneari della cittadina, in questo periodo poco frequentate. Sfortunatamente per l’uomo, 40enne del luogo, i carabinieri erano gli stessi che lo avevano arrestato tre giorni prima, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e che sapevano che sarebbe dovuto stare presso la propria abitazione agli arresti domiciliari.

Infatti, nel tardo pomeriggio di venerdì scorso, i militari, che da tempo monitoravano i luoghi frequentati dai giovani, al fine di arginare il fenomeno dello spaccio, avevano fatto irruzione nell’abitazione dell'uomo, assiduo frequentatore dei più noti luoghi di ritrovo della movida, trovandolo in possesso e sequestrando 14 dosi di cocaina pronte per essere immesse nel mercato.

Il 40enne, il giorno successivo, aveva patteggiato la pena di 10 mesi di reclusione, da scontare agli  arresti domiciliari presso la propria abitazione, presso la quale, dopo l’arresto per evasione, è stato ricondotto su disposizione dell’A.G., in attesa di essere giudicato, prossimamente, con il rito direttissimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ai domiciliari per droga, ma va a spasso: sorpreso dagli stessi carabinieri che l'avevano arrestato

BariToday è in caricamento