In casa la centrale dello spaccio di eroina e cocaina : due arresti

Operazione dei carabinieri a Noci: l'appartamento di un 51enne trasformato in luogo di ritrovo per pusher e assuntori di droghe, in cui venivano confezionate le dosi da spacciare

Un'abitazione del centro storico trasformata in luogo di ritrovo per pusher e assuntori di droghe, in cui eroina e cocaina venivano confezionate, vendute e consumate. E' quanto scoperto dai carabinieri dopo un blitz in un appartamento a Noci, occupato da un 51enne già noto consumatore e a sua volta 'fornitore' di droga.

Da tempo i militari monitoravano le vie a ridosso del centro storico, solitamente frequentate da assuntori di sostanze stupefacenti e spacciatori. Nel pomeriggio di ieri, al momento ritenuto più opportuno, i Carabinieri hanno deciso di procedere ad un accurato controllo dell’appartamento, sorprendendovi all’interno 5 persone, tra le quali una donna, intente a consumare e confezionare la droga.

Nella circostanza, uno dei presenti, un 41enne del posto, nel tentativo di liberarsi di alcune delle dosi appena confezionate, ha tentato di ingoiarle, con il rischio di procurarsi gravi danni all’organismo.  Tale azione è stata impedita dai militari, nonostante l’uomo si dimenasse e li spintonasse, fino a provocare a tre militari intervenuti, lievissime lesioni personali.

In tutto, all’interno dell’ abitazione sono stati sequestrati, a seguito di una perquisizione, 9 grammi di eroina e 17 grammi di cocaina, nonché il materiale per il  confezionamento delle suddette sostanze.

La droga nei prossimi giorni verrà analizzata dal Laboratorio della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale Carabinieri di Bari al fine di verificarne la qualità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per il 51ebbe e il 41enne sono scattate le manette per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e, su disposizione della competente A.G., sono stati sottoposti al regime degli arresti domiciliari, in attesa di giudizio. Per le altre tre persone che erano presenti nell’appartamento sono, invece, scattale le segnalazioni alla Prefettura di Bari quali assuntori di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se mi riprendi ti butto a mare": giornalista e operatore Rai aggrediti sul lungomare mentre filmavano gli assembramenti

  • Il professor Lopalco ottimista sull'epidemia: "La prima ondata pandemica del covid-19 si è spenta"

  • Superbonus al 110%, ristrutturare casa a costo zero: chi può richiedere la detrazione e quali lavori effettuare

  • Vieni a ballare in Puglia: verso la riapertura delle discoteche all'aperto

  • Coronavirus, al via i test sierologici gratuiti per l'indagine nazionale: 27 i Comuni della provincia di Bari coinvolti

  • Le Frecce Tricolori arrivano a Bari. Sorvolo in mattinata, la Prefettura: "Evitate gli assembramenti"

Torna su
BariToday è in caricamento