Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Omicidio 81enne a Carrassi, convalidato fermo di Saverio Mesecorto: "Otto fendenti con un coltello da cucina"

La donna era stata trovata morta nel pomeriggio di martedì, nel suo appartamento. Mesecorto dovrà rispondere di omicidio volontario premeditato

E' stato convalidato il fermo di Saverio Mesecorto, il 51enne barese accusato di aver ucciso Anna Maria Lupelli, la pensionata di 81 anni massacrata nella sua abitazione di via Gabrieli, nel quartiere Carrassi di Bari, con 8 coltellate.

La donna era stata trovata morta nel pomeriggio di martedì, nel suo appartamento. Mesecorto dovrà rispondere di omicidio volontario premeditato. Le indagini, condotte dalla Squadra mobile della Polizia, sono coordinate dal pm Claudio Pinto della Procura di Bari. In base al racconto dell'uomo, il quale avrebbe confessato il delitto, Mesecorto avrebbe inizialmente chiesto un bicchiere di acqua alla 81enne che non ha avuto alcuna esitazione a farlo entrare in casa e a dargli ospitalità.

Successivamente, forse spinto da problemi economici, avrebbe colpito la donna con 8 fendenti utilizzando un coltello da cucina a lama lunga,  per poi prendere circa mille euro, un bancomat e fuggire via.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio 81enne a Carrassi, convalidato fermo di Saverio Mesecorto: "Otto fendenti con un coltello da cucina"

BariToday è in caricamento