rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Lidi aperti a maggio e settembre? Arriva l'obbligo del servizio salvataggio a spese dei gestori

E' quanto imposto dalle ordinanze frutto degli incontri tra Regione Puglia, Capitanerie di porto e le associazioni di categoria degli operatori del settore balneare. Ordinanze che dovranno essere esposte negli stabilimenti

Servizio di salvataggio a spese delle strutture balneari fuori dal periodo estivo e dotazione aggiornata delle attrezzature: sono le principali novità previste per garantire la sicurezza dei bagnanti in vista dell'arrivo dell'estate. Come comunicato dalla Direzione marittima di Bari, infatti, è stata emanata l'ordinanza per disciplinare la sicurezza balneare sulle coste pugliesi, con direttive sostanzialmente identiche dal Gargano al Salento.

Toccherà quindi ai gestori dei lidi pagare per assicurare la presenza del bagnino dal primo maggio al 30 settembre, se vorranno anticipare o prorogare l'apertura delle strutture rispetto al periodo obbligatorio indicato dalla Regione Puglia. Il confronto con le associazioni di categoria degli operatori del settore balneare, inoltre, hanno portato a un'ordinanza che fa accenno anche a “longboard” (tavola da salvataggio), “rescue tube”, salvagente a marsupio gonfiabile, giubbotto di salvataggio gonfiabile e altre dotazioni di salvamento.

Le ordinanze saranno consultabili in formato poster anche in ogni stabilimento balneare, dove sarà presente anche il “numero blu” 1530 di contatto diretto con la Guardia Costiera, attivo 24 ore su 24,  riservato alle sole emergenze in mare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lidi aperti a maggio e settembre? Arriva l'obbligo del servizio salvataggio a spese dei gestori

BariToday è in caricamento