Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Quattro mesi in più per sgomberare il Palagiustizia di via Nazariantz: dal Comune il sì alla proroga

La decisione al termine di una riunione con esperti di Palazzo di Città e degli uffici giudiziari: rafforzato il monitoraggio anti-crollo. Previste visite ispettive ogni due giorni

Centoventi giorni di proroga per ultimare lo sgombero del Palagiustizia di via Nazariantz, struttura dichiarata inagibile a causa del possibile rischio di crolli: è quanto concederà il Comune di Bari dopo la valutazione effettuata assieme a tecnici di Palazzo di Città e capi degli uffici giudiziari, nel corso di una riunione operativa svoltasi in mattinata. Il provvedimento sarà notificato materialmente nelle prossime ore.

Il sindaco: "Non è possibile trasferire altro personale in via Brigata"

"Non è possibile trasferire altre cento persone in via Brigata Regina - ha spiegato il primo cittadino - , non ci sono fisicamente gli spazi. La situazione del nuovo Tribunale e l'esito della ricerca di mercato sono ancora in alto mare,  per questo diamo la possibilità di ulteriori 120 giorni con misure cautelative molto restrittive". La proroga, aggiunge Decaro, potrà essere concessa "perchè c'è una perizia che ci dice che si è ridotto il rischio ma quel rischio va ridotto ulteriormente, quindi inibiamo l'utilizzo dell'ala A del Palazzo di giustizia e non potranno entrare visitatori ma solo le persone che sono autorizzate". Al fine di controllare meglio il rischio di crolli saranno aumentati i dispositivi di monitoraggio elettronico. Verranno effettuate anche visite ispettive ogni 48 ore. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro mesi in più per sgomberare il Palagiustizia di via Nazariantz: dal Comune il sì alla proroga

BariToday è in caricamento