menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'immagine della pantera ad Acquaviva

L'immagine della pantera ad Acquaviva

Pantera avvistata nelle campagne di Adelfia, il sindaco segue l'esempio di Acquaviva: "Niente sport e attività agricole"

L'annuncio di Giuseppe Cosola, che ha imposto anche il blocco delle passeggiate ciclopedonali. Acquisite informazioni dalla Prefettura anche da parte del sindaco di Cellamare

Ieri l'avvistamento nelle campagne di Acquaviva, oggi l'annuncio del sindaco di Adelfia, Giuseppe Cosola, relativo a una segnalazione nel suo territorio comunale. Continua a spostarsi per la provincia barese l'esemplare di pantera che tanto allarmismo sta creando, tanto da portare il sindaco di Acquaviva ieri a vietare tutte le attività in campagna. Una linea d'azione che oggi ha seguito anche il collega di Adelfia, come segnalato con un avviso sui social: "Dopo aver sentito il coordinamento per l emergenza costituito presso la Prefettura di Bari - scrive Cosola - in attesa di ulteriori riscontri, con apposita ordinanza sindacale ordino il divieto di qualsiasi attività ciclo pedonale e sportiva all'aperto in tutto il territorio adelfiese". Il primo cittadino ha vietato anche lo svolgimento di attività agricole, raccomandando di tenere gli animali domestici in recinti custoditi.

La notizia del nuovo avvistamento ha preoccupato anche la vicina comunità di Cellamare: "Ho acquisito personalmente le notizie necessarie sentendo la Prefettura di Bari - ha spiegato il sindaco Gianluca Vurchio - unità di coordinamento per l'emergenza in atto e dal comando del nucleo forestale dei Carabinieri. 
Attualmente sono in corso le ricerche del felino con pattugliamenti continui da parte delle autorità preposte. Invito i cittadini alla massima prudenza ed a limitare, se non sospendere, per il momento, attività agricole, sportive (nelle periferie) ed a custodire animali all'interno di recinti.  Nessun avvistamento confermato, ad ora, nel nostro territorio di competenza ma è opportuno prestare massima attenzione e nel caso di avvistamenti reali, invito a contattare tempestivamente il numero 112".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento