Incontri, spettacoli e laboratori gratuiti: per l'estate torna "Parchi aperti"

Il programma promosso dall'assessorato al Welfare: tanti gli appuntamenti fino al 13 settembre negli spazi verdi della città

Un'estate di appuntamenti gratuiti e aperti a tutti, disseminati nei diversi spazi verdi della città: la pineta San Francesco, il parco di Punta Perotti, il parco di piazza Romita nel quartiere San Paolo, il parco Don Tonino Bello e l’Arena Giardino a Japigia.  Torna anche quest'anno "Parchi aperti", il programma promosso dall'assessorato al Welfare. Tanti gli eventi previsti, che si terranno dal 20 luglio al 13 settembre, dal lunedì al sabato, dalle ore 17 alle 20, con una sospensione nella settimana dal 15 al 21 agosto.

Di diverso genere le iniziative in programma, per i più piccoli ma non solo. “Biblioteca Aperta” proporrà animazione alla lettura con attività di raccontastorie e laboratori di costruzione di libri con materiali naturali, mentre con il “Book-crossing” saranno messi a disposizione libri di vario genere per il libero scambio e il prestito. “Ludoteca Aperta” metterà a disposizione degli utenti, bambini e adulti, una raccolta organizzata di giochi da tavoliere, di strategie e di movimento. I laboratori/atelier artistici e di manipolazione proporranno invece attività di costruzione di giocattoli con materiale da riciclo e di realizzazione di installazioni ludico-artistiche. Nel “Mercatino del Baratto” sarà possibile per chiunque scambiare liberamente giochi, giocattoli, giornalini, figurine, oggetti e altro ancora. “Asso, Jolly e Pinella” offrirà uno spazio dedicato a tornei di giochi classici e contemporanei con le carte.

Infine, sarà lanciato il concorso artistico “Colora il tuo Comune”, cui potranno partecipare tutti i cittadini e le cittadine attraverso la realizzazione di un disegno, con qualsiasi tecnica, che abbia a tema la città di Bari. I disegni vincitori saranno premiati in occasione dell’evento conclusivo delle attività, giornata in cui si terrà anche la performance di un writer su un grande pannello ispirato al disegno vincitore. Tutti gli elaborati saranno consegnati all’amministrazione comunale in modo da poter colorare e qualificare gli ambienti e gli uffici delle varie ripartizioni.

Oltre a questi appuntamenti, alcune attività saranno collegate sinergicamente alle iniziative mensili proposte dal gestore della Biblioteca dei Ragazzi/e e a quelle di promozione e animazione alla lettura (reading, letture animate, animazione ludico spettacolari, atelier, mostre ed istallazioni artistiche, presentazioni di libri con autori/trici e illustratori/trici), già programmate nell’ambito dell’iniziativa “La Città inVisibile” il 20 luglio (Pane e Pomodoro) e il 7 settembre (parco 2 Giugno) dalla rete degli enti aderenti al progetto “Bari Social Book, luoghi sociali per leggere”, promosso dall’assessorato al Welfare del Comune di Bari e dall’Ufficio del Garante dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza del Consiglio Regionale della Puglia.

Il 9 settembre, nell’Arena Japigia in via Caldarola, sarà organizzata l’iniziativa “Balera in città” mentre il 10 settembre si terranno, nel Parco 2 Giugno, le “Olimpiadi dei giochi tradizionali”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Dopo aver registrato lo scorso anno oltre 10.000 presenze, tra grandi e piccoli, durante le attività di Bari Social Summer - commenta l’assessora Francesca Bottalico - il programma presentato quest’anno dall’assessorato al Welfare si arricchisce continuamente di nuove iniziative con l’intento principale di offrire opportunità di svago, incontro e creatività a tutti e tutte, dai più piccoli agli anziani, e specialmente di rendere il welfare patrimonio comune e gli spazi della città beni collettivi da valorizzare e rimettere al centro della comunità. La presenza di strutture e servizi sociali nei due dei parchi, come la Biblioteca dei Ragazzi/e e il Centro ludico per la prima infanzia, che rappresentano anche spazi aperti animati da laboratori di lettura, artigianali, musicali e di movimento, hanno favorito la creazione di un sistema sociale che sta generando, in questi mesi, il rafforzamento di legami sociali, familiari e di vicinato. Sempre più cittadini, dagli adolescenti agli anziani, offrono beni, libri, professionalità e il loro tempo per creare reti virtuali e reali, collaborazioni tra pubblico e privato, tra istituzioni e cittadinanza, in un clima di condivisione, reciprocità e sussidiarietà. Siamo sempre più convinti che valga la pena aprire e investire su queste nuove forme di welfare di comunità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico scontro auto-moto tra Locorotondo e Martina, muore giovane coppia: lasciano un bimbo di dieci mesi

  • Coronavirus, in Puglia obbligo di quarantena per chi rientra da Malta, Grecia e Spagna

  • Coronavirus, salgono i nuovi contagi in Puglia: oggi sono 26, undici in provincia di Bari

  • Sei turisti del Lussemburgo in vacanza a Monopoli positivi al covid: il test prima di partire per la Puglia

  • Venti nuovi casi di covid in Puglia, nove nel Barese: "Cittadini rientrati da Grecia, Malta e Lombardia"

  • Lotta al coronavirus, in Puglia torna obbligo mascherine in luoghi aperti affollati e discoteche

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento