Parco del Castello, dal Ministero via libera al confronto per aprire il giardino del Provveditorato

Da Roma è arrivata la risposta alle sollecitazioni manifestate dal sindaco Decaro con una lettera inviata a dicembre scorso. Il Comune: "Tecnici hanno già piano di fattibilità"

Passo in avanti e "via libera al confronto" sulla vicenda dell'apertura del giardino del Provveditorato sul Lungomare di fronte al Castello Svevo. Dopo la lettera di dicembre inviata dal sindaco Antonio Decaro al ministro per le Infrastrutture Graziano Delrio, per sbloccare una questione da 20 mesi ancora sostanzialmente ferma, il Ministero ha inviato una comunicazione al Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche di Campania, Molise, Puglia e Basilicata invitando l'Ente a individuare, d’intesa con i tecnici comunali, una soluzione idonea al fine di risolvere la questione in tempi rapidi e consentire la fruizione pubblica dell’area. Da Palazzo di Città spiegano che da tempo gli uffici "hanno già predisposto un piano di fattibilità dell’intervento per la valorizzazione degli spazi e l’apertura degli stessi" ai baresi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Decaro: "Progetto ambizioso"

“Questo è un importante passo in avanti - commenta il sindaco - nella realizzazione del Parco del Castello. Ora che le intenzioni del Ministero sono chiare e la strada è stata indicata, il Comune è già pronto per condividere con il Provveditorato alcune ipotesi per l’apertura dell’area, che nel frattempo abbiamo elaborato grazie alla partecipazione dei rappresentanti del Comitato del Parco del Castello. Sapevamo fin dall’inizio che questo era un progetto ambizioso e abbiamo accolto subito il lavoro e le proposte dei cittadini, consapevoli dei tempi, a volte lunghi, della burocrazia, perché per noi la cosa più importante è raggiungere l’obiettivo e realizzare una grande area verde intorno al Castello. Dopo l’apertura del giardino Isabella D’Aragona, speriamo di riuscire a vedere presto giocare tanti bambini anche in questa importante oasi verde a ridosso della città vecchia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • I nomi del nuovo Consiglio regionale: la ripartizione dei seggi, ecco chi siederà in via Gentile

  • Vipera in giardino: come riconoscerla e cosa fare in caso di morso

  • Comunali 2020 in provincia di Bari, al via lo spoglio | I risultati in diretta

  • Raffaele Fitto positivo al Covid-19 con la moglie, l'annuncio: "Tampone dopo contagio di uno stretto collaboratore"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento