Posidonia spiaggiata a Pane e Pomodoro e sul molo San Nicola: al via i lavori per la rimozione

Squadre dell'Amiu in azione per eliminare le biomasse accumulatesi nel corso degli ultimi mesi: in particolare, nella spiaggia cittadina, è stata preservata la sabbia dell'arenile

Sono durate per tutta la notte le prime operazioni di rimozione della posidonia accumulatasi sul lungomare di Bari e in particolare lungo la spiaggia di Pane e Pomodoro ma anche nella zona a ridosso del centro cittadino. Gli operai di Amiu Puglia hanno rimosso circa 800 tonnellate di biomassa accumulatasi lungo 200 metri di costa nei pressi del molo San Nicola. Sulla spiaggia, invece, è stata effettuata un'operazione particolare che ha consentito di non rimuovere la sabbia dell'arenile attraverso un accurato setacciamento. I lavori proseguiranno nei prossimi giorni e consentiranno di rimuovere altre 300-400 tonnellate di biomassa da Pane e Pomodoro. Al termine degli interventi le squadre dell'Amiu hanno sparso enzimi in acqua per ridurre le emissioni odorigene legare alla decomposizione della posidonia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • "Puntiamo alla zona gialla". Decaro: "Con misure meno restrittive per un Natale più sereno"

Torna su
BariToday è in caricamento