Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Discarica Martucci a Conversano, imputati assolti: "Nessun disastro ambientale"

Dieci assoluzioni nel processo "perchè il fatto non sussiste". Un incidente probatorio aveva escluso l'inquinamento di falda e terreni

Si è concluso con l'assoluzione degli imputati "perchè il fatto non sussiste" il processo, celebrato con rito abbreviato, relativo al presunto inquinamento ambientale causato dalla discarica Martucci a Conversano.

Il gup del tribunale di Bari Antonio Diella ha assolto, seppur con formula dubitativa, le dieci persone a processo, titolari e tecnici della società 'Lombardi Ecologia Srl', proprietaria della discarica, componenti della commissione di collaudo regionale (accusato di aver omesso controlli) e l'amministratore della società 'Progetto gestione bacino Bari 5' che gestisce l'impianto. 

Sulla base di un incidente probatorio che aveva escluso l'inquinamento di falde e terreni, l'ipotesi accusatoria sul presunto disastro ambientale è stata ritenuta insussistente. Dopo cinque anni, è stato inoltre disposto il dissequestro delle vasche di raccolta rifiuti della vecchia discarica, rimandando agli organi competenti le valutazioni sulla possibile ripresa di esercizio. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica Martucci a Conversano, imputati assolti: "Nessun disastro ambientale"

BariToday è in caricamento