Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Pronto soccorso in affanno a Bari: al Policlinico più di 70 pazienti in una mattinata, al San Paolo accessi sospesi

L'elevato afflusso di pazienti manda in sofferenza le strutture cittadine. Al San Paolo ieri lo stop alle ambulanze a causa della completa saturazione dei posti letto

Pronto soccorso degli ospedali baresi sotto pressione. Il crescente afflusso di pazienti degli ultimi giorni, diretta conseguenza dell'aumento di contagi Covid in una Puglia in piena terza ondata, manda in sofferenza le struttre cittadine.

A causa della completa saturazione dei posti letto, ieri al pronto soccorso dell'ospedale sono stati sospesi gli accessi, per 48 ore. In una nota indirizzata alla centrale operativa del 118, il direttore della struttura, il dottor Guido Quaranta, ha descritto una situazione allarmante, con "34 pazienti Covid in attesa di ricovero, circa l’80% sono ventilati". Il responsabile riferisce anche che ci sono pazienti "nei corridoi" e "non vi è più la possibilità di ventilare i pazienti in quanto non vi sono più bocchettoni disponibili".

Uno stop che ha influito di conseguenza sugli accessi al Policlinico. Alle 11.32 di questa mattina, secondo il monitoraggio riportato sul portale della Regione Puglia, erano in visita 71 pazienti, di cui 50 codici arancione e quattro rossi. Alle 13.52 risultavano invece 4 pazienti in visita in codice rosso (emergenza) e 52 in arancione (urgenza).
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pronto soccorso in affanno a Bari: al Policlinico più di 70 pazienti in una mattinata, al San Paolo accessi sospesi

BariToday è in caricamento