menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scarsi servizi per bimbi e genitori, un minore pugliese su tre è in "povertà relativa"

Il dato emerge dal rapporto nazionale di Save the Children: un quinto dei ragazzi abbandona la scuola prima del tempo e circa il 75% degli alunni non usufruisce del servizio mensa

Il 32% dei minori pugliesi è "in povertà relativa". Ad affermarlo è il rapporto sulla Povertà educativa in Italia realizzato dall'associazione Save the Children e presentato questa mattina. Nella regione sono garantiti i servizi all'infanzia solo per il 5% dei bambini.  La gran parte delle classi della scuola primaria (83%) e quasi tutte quelle di secondaria di I grado (94%) non dispone del tempo pieno. Secondo i numeri, circa 1 ragazzo su 5 abbandona gli studi prima del tempo e 3 bimbi su 4 non usufruiscono del servizio mensa. Più della metà di bambini e ragazzi (67%) non partecipa ad attività culturali e ricreative. Save the Children ha organizzato dal 3 al 9 aprile una serie di appuntamento con circa 90 eventi nella regione in occasione della campagna 'Illuminiamo il futuro', a contrasto alla povertà educativa. Avviata anche una petizione, sul sito www.illuminiamoilfuturo.it, per chiedere asilo nido e mense scolastiche per tutti i bambini e l'attuazione immediata del piano di contrasto alla povertà

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento