Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Murat / Via Sparano da Bari

Via Sparano, restyling con più fioriere e (per ora) meno verde

Confronto tra Comune e progettisti: saranno dieci in più le 'impronte' di piante rispetto a quelle attuali. La superficie complessiva scende dai 160mq attuali ai 100 del progetto. Galasso ottimista: "Possiamo arrivare a 200 con le modifiche nella fase di bando"

Dieci fioriere in più dispetto a quelle attuali ma con una superficie verde di 100mq rispetto ai 160 odierni, con l'obiettivo di "superare i 200mq complessivi" con le modifiche di dettaglio da ordinare durante l'esecuzione dei lavori. L'assessore cittadino ai Lavori Pubblici, Giuseppe Galasso, ha comunicato i risultati dell'approfondimento, effettuato stamattina, con i progettisti del restyling di via Sparano, contestato da diversi residenti e commercianti. Un progetto ritenuto poco 'green' a causa dell'eliminazione delle piante: dati alla mano emerge che, allo stato attuale, verranno realizzate 34 fioriere delle dimensioni di 2,6x2,6 metri, rispetto alle 24 presenti ad oggi. Le 'impronte' verdi verranno collocate in corrispondenza degli incroci stradali, a 3,5 metri di distanza l'una dall'altra, "per consentire - afferma l'assessore - il passaggio dei mezzi di qualsiasi tipo, compresi i mezzi di soccorso, ed è stato previsto il sollevamento della pavimentazione stradale fino a quota marciapiede in modo da creare situazioni di traffic calming in prossimità degli attraversamenti pedonali". La contestazione dei contrari al progetto è però, in parte motivata dalle dimensioni effettive delle essenze vegetali, la cui riduzione, allo stato attuale, è di circa il 35%.

Il Comune, conta, in ogni caso, di recuperare notevolmente, proprio in fase di aggiudicazione del bando che prevede punti per migliorie nella fase esecutiva: "Abbiamo verificato tutti i dettagli progettuali - ha aggiunto l'assessore - e provato ad individuare delle soluzioni progettuali che migliorino il risultato della riqualificazione. Siamo convinti che avere 34 nuovi alberi sulla strada, con altrettante aiuole, rappresenti un buon punto di partenza per avviare una fase di rinnovata condivisione e partecipazione alla realizzazione del progetto. Potrebbero essere, infatti, i cittadini stessi, residenti e commercianti, a decidere le tipologie degli alberi da mettere a dimora, e la forma delle fioriere e delle relative sedute in modo da creare insieme, durante le fasi di cantiere, un percorso partecipato che ci aiuti ad innamorarci di nuovo di quella che è e sarà la strada più bella di Bari”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Sparano, restyling con più fioriere e (per ora) meno verde

BariToday è in caricamento