menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un progetto per il riuso del capannone GS sul lungomare, "Nell'area anche un parco sul modello ex Rossani"

Cedute al Comune le aree "destinate a standard urbanistici" adiacenti alla struttura che sarà riqualificata da privati. L'assessore Tedesco: "Intendiamo realizzare un giardino condiviso, come per Parco Gargasole"

Un bar, un ristorante e residenze nel capannone ex Gs, sul lungomare sud della città. Il progetto di riqualificazione della struttura, che sarà effettuata da privati, vedrà anche il coinvolgimento del Comune di Bari, al quale, con un atto siglato questa mattina, sono state cedute le aree "destinati a standard urbanistici" adiacenti al capannone.

Il progetto di riqualificazione

La riqualificazione - spiega una nota di Palazzo di Città - prevede il recupero dell’edificio principale, un capannone industriale a pianta rettangolare con copertura a doppia volte a botte risalente al 1961, senza modificarne l’attuale sagoma.  Nell’ambito dell’intervento, nella parte anteriore dell’edificio saranno realizzati un bar e un ristorante su una terrazza affacciata sul mare, sopraelevata di circa un metro dalla quota stradale, mentre la zona occupata attualmente dal capannone sarà divisa in 14 unità destinate alla residenza, senza alcun aumento di volumetrie. I due manufatti retrostanti, invece, saranno destinati ad attività per il tempo libero e ai relativi servizi accessori. Prevista anche un’area da riservare a parcheggi, secondo gli obblighi di legge. L’accesso sarà garantito sia dal lungomare sia da una strada privata. 

Un giardino condiviso sul modello del Parco Gargasole

“L’atto siglato questa mattina - commenta l’assessora all’Urbanistica ed Edilizia privata Carla Tedesco - consegna al Comune circa 1000 mq di spazio pubblico sul quale intendiamo realizzare un giardino condiviso attraverso il coinvolgimento e la partecipazione di cittadini e associazioni, sul modello di quanto stiamo sperimentando per il Parco Gargasole nella ex Caserma Rossani. Trattandosi di una zona non centrale e con pochi insediamenti abitativi, la nostra idea è quella di lanciare una call che possa interessare, oltre agli abitanti, le associazioni sportive e culturali dell’intera città per far sì che la riqualificazione fisica di questo spazio, di piccole dimensioni, ma strategico per la sua posizione sul lungomare, possa essere un tassello importante per la riqualificazione dell’area circostante, coerentemente con la nostra idea di favorire lo sviluppo del rapporto della città con il mare, anche in questo tratto di campagna costiera che ha un grande valore paesaggistico.  In quest’ottica interventi puntuali di recupero e riqualificazione, come questo che interesserà l’ex GS, sono del tutto in linea con la visione strategica alla base del concorso internazionale per il lungomare sud, ormai prossimo alla pubblicazione, che prevede, insieme a idee di riqualificazione di lungo periodo, l’individuazione di luoghi in cui poter intervenire in tempi brevi attraverso azioni in grado di generare una trasformazione delle aree circostanti e interventi low cost temporanei e reversibili, che offrano opportunità di riciclo e utilizzo di materiali naturali”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento