rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

L'ex Rossani sede del polo blibliotecario regionale, siglato l'accordo

L'intesa tra Comune e Regione: due edifici dell'ex caserma ospiteranno rispettivamente la Teca del Mediterraneo e la Mediateca regionale

Nuovo passo in avanti nel percorso che porterà alla realizzazione del Polo bibliotecario regionale della Puglia all'interno dell'ex caserma Rossani. Questa mattina il presidente della regione Puglia Nichi Vendola, il presidente del Consiglio regionale Onofrio Introna e il sindaco del Comune di Bari Antonio Decaro  hanno siglato l’accordo di valorizzazione territoriale che sancisce l'attuazione di quanto già previsto nel Patto per Bari sottoscritto da Regione Puglia e Comune di Bari nel febbraio 2013.

LA RIQUALIFICAZIONE - La Regione Puglia stanzierà circa 8 milioni di euro per la riqualificazione dei due edifici della Caserma Rossani, prospicienti la futura area verde che sorgerà tra via Vitantonio De Bellis, via Giulio Petroni, corso Benedetto Croce, un tempo sede dei campi sportivi. Nei due edifici saranno trasferiti la Teca del Mediterraneo e la Mediateca regionale. Ad indire l'appalto per la  progettazione ed esecuzione dei lavori di recupero degli edifici sarà il Comune di Bari, che nella progettazione coinvolgerà un gruppo di esperti di settore, condiviso con la Regione.

PROGETTAZIONE APERTA AI CITTADINI - Sui possibili modelli di gestione e fruizione attiva e partecipata del ricco patrimonio librario e multimediale della Teca del Mediterraneo e della Mediateca regionale si esprimeranno anche i cittadini il prossimo 18 aprile nell’ambito dell’evento dedicato alla riqualificazione della parte edificata della ex caserma Rossani. I partecipanti alla giornata sono invitati a confrontarsi su idee riguardanti i possibili servizi culturali, socio-educativi e del tempo libero da sviluppare nella futura Teca e Mediateca (es. caffè, iniziative rivolte ai bambini, percorsi di lettura tematizzati, rassegne, cineforum, scambi culturali, incubatori artistico-culturali, supporto alla progettualità audio-visiva ecc.). I temi proposti, inoltre, potranno riguardare anche idee su come costruire forme di collaborazione delle strutture che vedano la partecipazione attiva di Regione, Comune, soggetti privati, Terzo Settore e cittadini nel ruolo di “fruitori attivi” dei servizi e degli spazi.

IL PARCO URBANO - Parallelamente il Comune di Bari, dando seguito a quanto già condiviso attraverso il progetto Ri-Accordi Urbani con i cittadini, con l’obiettivo prioritario di trasformare la ex caserma Rossani in un grande parco urbano, inteso come spazio pubblico multi funzionale orientato ad attività sociali, culturali e ludico ricreative, avvierà le procedure per la riqualificazione della palazzina ex spogliatoio e per attrezzare ad area a verde la zona compresa tra corso Benedetto Croce, via De Bellis e via Giulio Petroni, destinando all’intervento un importo complessivo di circa 2.100.000 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ex Rossani sede del polo blibliotecario regionale, siglato l'accordo

BariToday è in caricamento