menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riqualificazione e messa in sicurezza degli spazi universitari, sì dal Senato accademico. Link: "Primo passo"

Approvato anche il bilancio per il prossimo anno. Il sindacato studentesco: "Ci sono plessi con problematicità. Serve intervenire quanto prima"

La seduta di ieri del Senato Accademico ha espresso parere positivo sul bilancio del prossimo anno e anche sulla calendarizzazione dei futuri lavori di riqualificazione degli spazi universitari. Tra gli altri, saranno previsti la ristrutturazione dell'ex palazzo degli Istituti Biologici e la costruzione di un nuovo edificio per la didattica. Gli interventi prevederanno anche messa in sicurezza e manutenzione di tutti i plessi a rischio. 

“Questo è solo un primo passo per il miglioramento dei plessi universitari - spiega il sindacato stuentesco Link - è inaccettabile continuare a vivere quotidianamente degli spazi troppo piccoli o in stato precario, tali che non possono essere frequentati appieno o in condizioni di sicurezza. Questo non può che essere un primo risultato raggiunto con tutti gli studenti, ma non ci accontentiamo delle briciole: ci sono molti plessi, tra cui le sedi distaccate per fare un esempio, che hanno ancora parecchie problematicità". Gli studenti fanno notare come durante questo semestre, "numerose sono state le problematiche legate alle aule e agli spazi, dalle aule sovraffollate nei palazzi di Lingue e Medicina sino al crollo" di calcinacci "nel plesso degli Istituti Biologici in campus, mentre l’edificio era ancora aperto agli studenti per le lezioni. Da queste esperienze gli studenti si sono mobilitati e, con la campagna “Fateci Spazio”, hanno scritto e sottoscritto in migliaia (in totale più di 1.600 firme) dei documenti con una serie di richieste rivolte al Rettore e agli organi centrali dell’università, per richiedere prontamente un intervento di messa in sicurezza e ampliamento degli edifici e delle aule".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento