rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Ritardo di 12 ore per il volo Bari-Bergamo, padre non riesce ad assistere alla laurea del figlio: Ryanair condannata

La compagnia è stata condannata a risarcire 250 euro a titolo di compensazione economica, 73 euro quale rimborso dei biglietti di andata e ritorno e al risarcimento del danni morali pari a 500 euro

Il giudice di pace del Tribunale di Bari, Marilia Binelli, ha condannato la compagnia aerea Ryanair Dac a risarcire i danni economici e morali ad un genitore brindisino che nel 2019 non ha potuto assistere alla seduta di laurea del figlio al Politecnico di Milano a causa di un ritardo di 12 ore del volo Bari-Bergamo. Lo riporta l'Ansa. A renderlo noto è l'avvocato foggiano Michele Tarquinio, fondatore del portale Rimborsovoli.it dedicato alla tutela legale gratuita degli utenti del trasporto aereo.

La compagnia è stata condannata a risarcire 250 euro a titolo di compensazione economica, 73 euro quale rimborso dei biglietti di andata e ritorno e al risarcimento del danni morali pari a 500 euro. Il 10 settembre del 2019 il padre del laureando sarebbe dovuto partire da Bari alle 6.30 con volo FR4659 direzione Bergamo. Il volo però è partito solo alle 19.17 dello stesso giorno con 12 ore di ritardo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritardo di 12 ore per il volo Bari-Bergamo, padre non riesce ad assistere alla laurea del figlio: Ryanair condannata

BariToday è in caricamento