Cronaca

Savinuccio arrestato per estorsione, ordinanza di custodia cautelare in carcere

Il gip non ha convalidato il fermo eseguito due giorni fa dai carabinieri, ma ha emesso contestuale ordinanza di custodia cautelare in carcere per il reato di estorsione

Il gip del Tribunale di Bari Michele Parisi non ha convalidato il fermo eseguito nei confronti del boss di Bari Savino Parisi due giorni fa ma ha emesso contestuale ordinanza di custodia cautelare in carcere per il reato di estorsione. Il fermo è stato ritenuto illegittimo perché dopo la scarcerazione per scadenza dei termini lo scorso 17 dicembre Parisi era stato sottoposto al regime della sorveglianza speciale e quindi non c'era pericolo di fuga. L'ordinanza di custodia cautelare è stata emessa sulla base di gravi indizi di colpevolezza e per il pericolo di reiterazione del reato. Nell'interrogatorio di convalida del fermo, il boss ha professato la propria innocenza riservandosi di rendere ulteriori dichiarazioni quando avrà avuto modo di leggere gli atti delle indagini alla base della sua ultima carcerazione.
(ANSA)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Savinuccio arrestato per estorsione, ordinanza di custodia cautelare in carcere

BariToday è in caricamento