Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Scuolabus senza assicurazione e in cattive condizioni igieniche, a processo sette imprenditori

L'indagine partita dalla denuncia di un genitore. I fatti risalgono agli anni 2005-2007. Secondo l'accusa utilizzavano per il servizio di trasporto scolastico mezzi inadeguati, senza personale di assistenza

Avrebbero utilizzato per il servizio di trasporto scolastico autobus senza assicurazione né revisione, sprovvisti di personale di assistenza, sporchi e insufficienti rispetto al numero di alunni trasportati.  

Con queste accuse sono a processo sette imprenditori, titolari di altrettante aziende consorziate nelle due Ati Miccolis e Sabato.

I presunti disservizi risalgono agli anni 2005-2006 e 2006-2007. Oggi dinanzi al gup del Tribunale di Bari Ambrogio Marrone si è tenuta la nuova udienza del processo con rito abbreviato. Agli imputati la Procura di Bari contesta i reati di truffa aggravata, turbativa d'asta, frode in pubbliche forniture e falso ideologico.

Le indagini, coordinate dal pm Renato Nitti, erano partite dopo la denuncia presentata da un genitore quando lo scuolabus su cui viaggiava suo figlio era rimasto bloccato tra le sbarre chiuse di un passaggio a livello. I successivi accertamenti avrebbero fatto emergere le irregolità contestate agli imputati.

Il Comune di Bari si è costituito parte civile nei confronti di tutti gli imputati. Secondo l'accusa, gli imprenditori, all'epoca vincitori di due appalti per complessivi 2,8 milioni di euro, avrebbero indotto in errore la società Servizi Trasporti Mobilità Bari e il Comune di Bari (enti appaltanti) non consegnando la documentazione richiesta dal bando, che riguardava l'elenco dei mezzi e tutte la documentazione relativa alle assicurazioni e alla disponsabilità di personale di assistenza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuolabus senza assicurazione e in cattive condizioni igieniche, a processo sette imprenditori

BariToday è in caricamento