Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Presunto riciclaggio, sequestrati beni per 2,6 milioni a primario del Policlinico

Destinatario del provvedimento emesso dalla Direzione Distrettuale Antimafia, Vito Covelli, a capo del reparto di Neurologia del Policlinico. L'accusa di riciclaggio è legata ai proventi derivanti dall'evasione fiscale della sua attività professionale privata

Beni per circa 2,6 milioni di euro, tra cui un prestigioso appartamento a Bari e disponibilità finanziarie, sono stati sequestrati dai finanzieri del Gruppo Investigazione Criminalità Organizzata su disposizione Direzione Distrettuale Antimafia di Bari.

Nel mirino il patrimonio di Vito Covelli, primario di Neurologia del Policlinico, accusato di riciclaggio. In particolare, l'indagine riguarda il presunto ruolo avuto da Covelli e dai suoi familiari nel riciclare i cospicui introiti derivanti dall'evasione fiscale della sua attività professionale privata, stimata in circa 2,5 milioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presunto riciclaggio, sequestrati beni per 2,6 milioni a primario del Policlinico

BariToday è in caricamento