Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

"Il depuratore di Molfetta inquina" Impianto sotto sequestro, otto indagati

Scatta l'inchiesta della Procura di Trani: coinvolti dirigenti del Comune e della Regione e i rappresentanti legali della società che gestisce l'impianto

Un impianto abbandonato al degrado, la cui carenza di manutenzione sarebbe così grave da non riuscire a garantire il trattamento delle acque reflue, sistematicamente immesse in mare senza essere trattate. La Procura di Trani apre un'inchiesta sul presunto inquinamento provocato dal depuratore di Molfetta e pone sotto sequestro l'impianto.

I sigilli della Guardia costiera sono scattati questa mattina: l'impianto è stato sottoposto a sequestro preventivo con facoltà d'uso, esclusivamente ai fini dell'immediata attuazione delle misure minime di esercizio prescritte dall'Acquedotto pugliese.

ACCUSE E INDAGATI - Nell'inchiesta sono indagate otto persone: dirigenti del Comune di Molfetta (gestore e stazione appaltante dell'impianto), legali rappresentanti della società Eurodepurazione spa (affidataria della conduzione dell'impianto), dirigenti della Regione Puglia e dell'Autorità idrica pugliese. I reati contestati a vario titolo sono, tra l'altro, danneggiamento delle acque pubbliche, getto pericoloso di cose, deturpamento di bellezze naturali e violazione delle misure di sicurezza sui luoghi di lavoro. Contestata anche l'interruzione di un servizio di pubblica necessità, la frode nelle pubbliche forniture e la turbata libertà degli incanti.

LE INDAGINI - Secondo quanto emerso dalle indagini condotte dalla magistratura tranese, lo stato di degrado dell'impianto sarebbe tale da non riuscire a garantire il trattamento delle acque reflue ricevute, immesse in mare senza un adeguato trattamento depurativo. Tutto ciò a fronte del pagamento alla società conduttrice, da parte del Comune, di un canone annuo di circa 170.000 euro e l'erogazione 2,7 milioni finalizzati alla realizzazione delle opere di adeguamento ed ammodernamento che - secondo l'accusa - non sono mai state portate a termine e non risultano mai essere state collaudate.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il depuratore di Molfetta inquina" Impianto sotto sequestro, otto indagati

BariToday è in caricamento