Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Binetto

Lotta ai clan, sequestrati beni per 250mila euro ad un pregiudicato di Binetto

Il provvedimento è stato disposto dal Tribunale nei confronti di un appartamento e un'auto appartenenti a Domenico Cavalieri Foschini, che si presume sia legato ai 'Misceo-Telegrafo'

Un appartemento e un'auto, per un valore totale di circa 250mila euro: è questo il risultato dell'operazione di sequestro del patrimonio riconducibile ad un pluripregiudicato di Binetto, Domenico Cavalieri Foschini

Le indagini della Guardia di Finanza hanno fatto emergere la sproporzione tra i beni posseduti dal 36enne - arrestato insieme ad altre 40 persone durante l'operazione 'Ampio spettro' contro il clan 'Misceo-Telegrafo' - e la sua capacità economica. Ecco quindi che il Tribunale ha disposto il sequestro preventivo dei suoi possedimenti, vista l'importanza "dello strumento delle misure di prevenzione personali e patrimoniali - spiegano gli agenti -, capaci di limitare gli spostamenti dei malavitosi sul territorio e soprattutto, sul piano patrimoniale, di incidere sulla loro ricchezza nonché di determinare una perdita di immagine e di prestigio agli occhi dei loro sodali".

Foschini - che vanta precedenti per diversi reati, tra cui furto, estorsione, ricettazione, spaccio di stupefacenti, associazione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, minaccia, danneggiamento e falso - dovrà ora dimostrare la provenienza legale dei beni, altrimenti verranno confiscati definitivamente dall'Autorità giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta ai clan, sequestrati beni per 250mila euro ad un pregiudicato di Binetto

BariToday è in caricamento