rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Vino 'sfuso' senza le indicazioni di tracciabilità: sequestro di 700 ettolitri nel Barese

Si tratta di una delle due operazioni del'ufficio periferico ICQRF del Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestale in Puglia, eseguite tra il 9 e l'11 novembre

Sequestro di 700 ettolitri nel Barese: blitz degli ispettori dell'ufficio periferico ICQRF del Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestale in Puglia, che nell'ambito della campagna vitivinicola 2021-2022, ha operato tra il 9 e l'11 novembre due sequestri per un totale di 10.550 ettolitri tra mosti e vini per un valore di un milione di euro.

Quello che ha interessato la provincia è relativo a vini sfusi, che riportavano illecite indicazioni relative a dei vitigni, ma che erano invece privi della necessaria tracciabilità. Il sequestro ammonta a circa 100.000 euro. La seconda operazione è invece legata al Foggiano: la cantina di uno stabilimento vinicolo non aveva registrati nel registro telematico del SIAN. Agli oltre 9.000 ettolitri di vino non erano associate nemmeno le relative documentazioni contabili, impedendo di rilevare la tracciabilità delle materie prime e delle attività produttive. Il sequestro ammontava a circa 900.000 euro.

Foto di repertorio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vino 'sfuso' senza le indicazioni di tracciabilità: sequestro di 700 ettolitri nel Barese

BariToday è in caricamento