Cronaca

Sicurezza stradale, duemila studenti partecipano al progetto "La cultura della Vita"

Al via oggi alla Fiera del Levante la seconda fase del progetto promosso da Comune e fondazione Ciao Vinny per sensibilizzare i giovani sul tema della sicurezza e della responsabilità durante la guida

Educare i giovani alla sicurezza stradale e alla cultura della responsabilità durante la guida: si rinnova anche quest'anno il progetto "La Cultura della Vita", promosso dalla Fondazione Ciao Vinny  in collaborazione con il Comune di Bari.

A partire da oggi fino a giovedì 18 aprile, dalle ore 9 alle ore 13, oltre duemila ragazzi di 24 scuole superiori baresi si ritroveranno alla Fiera del Levante per partecipare alla seconda fase del progetto, che lezioni teoriche e dimostrazioni pratiche sulla sicurezza stradale.

Durante la prima parte della giornata avrà luogo una simulazione di incidente stradale, durante la quale i ragazzi, guidati dalla voce del responsabile dell’Agenzia per la lotta non repressiva alla criminalità organizzata del Comune di Bari Angelo Pansini e della giornalista Annamaria Minunno potranno assistere a quanto realmente potrebbe accadere su strada.

Nella seconda parte i ragazzi potranno apprendere nozioni teoriche su tematiche relative agli effetti dannosi provocati dall'alcool alla guida, gli effetti deleteri della droga e i rischi alla guida e prime nozioni di Pronto Soccorso.

Al fine di illustrare tutte le fasi del soccorso, interverranno gli agenti del comando della Polizia Municipale di Bari, del comando provinciale della Polizia Stradale, dei Carabinieri, dei Vigili del Fuoco e gli operatori del 118. Al termine della mattinata tutti i partecipanti riceveranno gli attestati di “Angeli della sicurezza stradale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza stradale, duemila studenti partecipano al progetto "La cultura della Vita"

BariToday è in caricamento