Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Colpi di pistola contro il 'rivale', due arresti a Mola

In manette i presunti responsabili del ferimento di un 41enne avvenuto a novembre scorso : l'uomo venne raggiunto da un colpo di pistola alla gamba sinistra. Alla base del gesto, un litigio legato a dissidi personali

Un'animata discussione legata a vecchi rancori personali, poi il folle gesto: uno dei due litiganti estrae la pistola, e punta al volto suo 'rivale'. L'arma fortunatamente si inceppa e la vittima designata riesce a darsi alla fuga. Ma l'uomo armato lo insegue e fa fuoco ancora una volta, ferendo il 'fuggiasco' alla gamba sinistra. Poi sale a bordo di un'auto scura guidata da un complice  e fugge.

A ricostruire la dinamica del fatto di sangue, avvenuto lo scorso 11 novembre in via Mameli a Mola, in cui rimase ferito un 41enne del luogo, Pasquale Consalvo, sono stati i carabinieri della Compagnia di Monopoli e della Tenenza di Mola, che dopo mesi di indagini coordinate dalla Procura di Bari, sono riusciti a risalire ai presunti autori del ferimento. Si tratta del 32enne barese N. S. e del 40enne A. C., di Mola di Bari, entrambi già noti alle forze dell'ordine.

L'episodio è stato ricostruito grazie alle immagini registrate dalla telecamera di videosorveglianza di un negozio della zona. I due presunti responsabili, inoltre, erano già arrestati in flagranza di reato lo scorso 28 novembre per porto abusivo di arma clandestina poiché sorpresi con una pistola semiautomatica Beretta calibro 9 con matricola abrasa e serbatoio contenente 10 cartucce. Ed è stato proprio il confronto tra la pistola sequestrata e i bossoli raccolti sulla scena del delitto, a fornire un ulteriore prova del coinvolgimento dei due arrestati nell'episodio di sangue.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpi di pistola contro il 'rivale', due arresti a Mola

BariToday è in caricamento