Questione Stadio San Nicola, Di Rella chiede chiarimenti sul bando: "Sospensione legittima?"

L'ex presidente del Consiglio comunale: "Verificare anche la legittimità di un'eventuale proroga da concedere alla Fc Bari per l'utilizzo dell'impianto"

Il consigliere comunale del gruppo Misto, Pasquale Di Rella, in una nota chiede chiarimenti al segretario generale di palazzo di Città, sulla "legittimità della sospensione della procedura di gara per l'affidamento in concessione dello stadio San Nicola alla luce dell'affermazione dell'assessore Petruzzelli secondo cui la documentazione prodotta dalla Fc Bari" non sarebbe "tecnicamente idonea ad avviare il procedimento amministrativo per l'ammodernamento dell'impianto". Di Rella, spiega il consigliere, si riferisce a un'interrogazione "in merito" sul tema. L'ex presidente del Consiglio comunale, inoltre, chiede al segretario generale di esprimersi anche sulla "legittimità di un'eventuale proroga da concedere alla Fc Bari per l'utilizzo dell'impianto", i cui termini di concessione, già prorogati più volte, scadranno a fine giugno. 

"Restituire stadio invidiato a livello mondiale"

Di Rella, infine, chiede che il Collegio dei Revisori dei Conti "vigili sull'intera questione stadio per evitare un eventuale danno erariale che si potrebbe ripercuotere sui cittadini baresi. E'obiettivo primario ed indifferibile la restituzione ai baresi di uno stadio invidiato in tutto il mondo e che l'Amministrazione Comunale non deve perdere ulteriore tempo per addivenire a tale risultato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Bari, smantellato traffico internazionale di droga: 15 arresti, sequestri di beni per 3,5 milioni

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

Torna su
BariToday è in caricamento