menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Restyling dei seggiolini al San Nicola, ai baresi piace il bianco e il rosso: "Serve il si di Renzo Piano"

Il Comune, nel prossimo Consiglio, approverà il finanziamento per sostituire oltre 20mila sedute. I lavori cominceranno entro la fine dell'anno. La fantasia dei baresi e le esigenze estetiche e normative dell'Astronave

A qualcuno piace multicolor, alla stragrande maggioranza bianco e rosso. Come saranno i nuovi seggiolini dello stadio San Nicola? Dopo 30 anni l'impianto sportivo barese cambierà uno degli elementi distintivi e più visibili, per ragioni legate alle nuove norme della Lega di Serie C. Il regolamento, infatti, obbliga il club biancorosso a sostituire le sedute delle due tribune principali, adeguandole alle normative internazionali: sedili più confortevoli e con schienali alti. Da neopromossi il club barese avrà tempo fino a febbraio per completare i lavori.

Come cambierà lo stadio San Nicola

Il Comune, intanto, dopo aver approvato in Giunta il progetto preliminare, nel Consiglio di domani, darà il via libera al finanziamento di 950mila euro (in assestamento di bilancio) per mettere in regola l'impianto. La somma consente di sostituire più di 20mila seggiolini coprendo tutta la Tribuna Est, il settore ospiti e la Tribuna Ovest superiore. Nei giorni scorsi l'assessore cittadino allo Sport, Pietro Petruzzelli, ha lanciato un sondaggio per chiedere ai tifosi un parere sui colori da scegliere. Pochi hanno promosso l'ipotesi dei seggiolini multicolorati sul modello di Udine e Frosinone, efficaci per un effetto 'riempimento' con le riprese televisive ma anonimi  dal punto di vista dei simboli cromatici legati al club. Bianco e rosso 'tutta la vita' dice la maggioranza dei fan ma per farlo bisognerà chiedere l'opinione di chi ha progettato l'astronave barese per il vincolo autoriale presente sull'opera: "Se decideremo di cambiare i colori - spiega l'assessore cittadino allo Sport, Pietro Petruzzelli - sarà necessaria un'autorizzazione formale di Renzo Piano. All'epoca della progettazione si scelsero giallo e verde perché potessero infondere un'atmosfera di calma e tranquillità" in armonia con il paesaggio pugliese. 

Evitare effetti 'pasticciati' e combinazioni poco coerenti

Servirà, quindi, il via libera dell'archistar genovese, per la scelta dei colori. Nel frattempo, il Comune approverà le altre due progettazioni (definitiva ed esecutiva) assegnando con un bando di gara gli interventi: "Qualora - aggiunge Petruzzelli - la Regione dovesse concederci un finanziamento, potremmo procedere al più presto anche con la sostituzione delle sedute negli altri settori dello stadio. Al momento, però, bisogna trovare una soluzione compatibile anche con i seggiolini della Tribuna Ovest inferiore, che con la somma da noi stanziata, non rientrano nella sostituzione". L'obiettivo è quello di non rovinare l'armonia cromatica di un impianto che, malgrado gli acciacchi dell'età, rimane iconico. La capienza dello stadio dovrebbe restare sostanzialmente simile alla precedente.

Quando i lavori?

Dopo l'assegnazione del bando si potrà procedere con gli interventi. Il momento migliore potrebbe essere, spiega Petruzzelli, "durante le vacanze di Natale" ma la tipologia di lavori consentirà di agire per step, anche senza chiudere totalmente alcuni settori: "Questo aspetto - rimarca Petruzzelli - sarà definito dall'ufficio tecnico". Infine, il capitolo sulle scalinate di accesso e sicurezza sugli spalti: la norma nazionale prevede che siano gialle. Molti, però, hanno già storto il naso immaginando un (sacrilego) effetto 'Lecce': "Faremo un approfondimento. Alcuni stadi, come Napoli, hanno utilizzato un colore di contrasto rispetto ai seggiolini". Questione di dettagli? Decisamente no.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento