Cronaca

"Aggiornate e più efficienti", il Comune 'risistema' le telecamere di videosorveglianza

La Giunta ha stanziato ulteriori finanziamenti per ottimizzare il sistema, anche in vista del G7 di maggio. Ventiquattro 'occhi' saranno riallocati per fornire maggiore copertura

Ventuno nuovi siti presidiati e un miglioramento della capillarità di visione con posizionamenti più affinati e strumenti di nuova generazione: la Giunta comunale di Bari ha approvato, questa mattina, la delibera su lavori complementari riguardanti il sistema di videosorveglianza cittadino. Attraverso alcuni ribassi d'asta, rispetto all'appalto da 950mila euro per 100 nuovi 'occhi elettronici' in 30 siti cittadini (tutti installati a parte 4 telecamere a Pane e Pomodoro), è stato possibile, in collaborazione con la Questura e le altre Forze dell'Ordine, razionalizzare la diffusione sul territorio, eliminando sovrapposizioni e inutili doppioni. Ventiquattro telecamere di proprietà comunale saranno quindi allocate in altri luoghi.

I dispositivi, inoltre, saranno aggiornati dal punto di vista della connessione, consentendo una qualità migliore di trasmissione delle immagini direttamente alla sala operativa della polizia Municipale. Le modifiche saranno effettuate in numerosi quartieri e punti strategici, dal Libertà a Poggiofranco, da Japigia a San Girolamo passando per il centro cittadino: “Grazie a questo provvedimento - commenta Giuseppe Galasso - contiamo di eseguire rapidamente questi interventi, in modo da disporre di un sistema di videosorveglianza cittadino sempre più diffuso, efficiente e capillare, con ulteriori 21 nuovi siti presidiati. La previsione è di completare i lavori entro fine aprile e di poter contare sull'efficienza di questa estensione del sistema anche in vista dell'appuntamento con il G7 in programma a maggio”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Aggiornate e più efficienti", il Comune 'risistema' le telecamere di videosorveglianza

BariToday è in caricamento