menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nasconde lo smartphone negli slip, ma squilla durante il controllo: 'beccato' sorvegliato speciale

Ha violato l'obbligo che gli impediva di utilizzare un telefonino, ma una coincidenza sfortunata ha fatto in modo che i carabinieri scoprissero il 'nascondiglio': un 37enne è finito ai domiciliari

Sottoposto al provvedimento di sorveglianza speciale, non avrebbe potuto avere con sè un cellulare. Così, per aggirare il divieto ed evitare di essere scoperto, ha pensato di nascondere il suo smartphone negli slip. Non tutto, però, è andato secondo i suoi. Perchè il telefonino ha squillato proprio nel momento meno opportuno, ovvero durante il controllo dei carabinieri.

E' accaduto martedì mattina a Toritto, dove i carabinieri hanno arrestato un sorvegliato speciale 37enne del luogo, con l’accusa di inosservanza degli obblighi imposti. 

I militari, durante un servizio di perlustrazione, hanno fermato e sottoposto a controllo il 37enne. Tutto stava procedendo per il verso giusto per lui, quando all’improvviso si è udito lo squillo di un cellulare proveniente dai pantaloni del fermato. Inevitabile quindi l'arresto, oltre al sequestro dello smartphone.

Su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, il sorvegliato è stato condotto agli arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento