menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Richiedevano l'assegno sociale per migranti all'estero, denunciati operatori dei Caf

Oltre 80 i casi riscontrati in diversi centri di assistenza fiscale del Barese e della Bat. Truffa da circa 500mila euro

Fornivano falsa documentazione all'Inps per attestare la presenza di migranti, richiedendo l'assegno sociale. La Guardia di Finanza ha scoperto oltre 80 casi di truffa, perpretata da diversi Caf nella provincia di Bari e della Bat, con un danno totale di circa 500mila euro. In seguito alle indagini è subito scattata la revoca del sussidio sociale, visto che i beneficiari al momento della firma si trovavano all'estero. Tutto è partito da una segnalazione acquisita dalle Fiamme gialle durante un controllo, poi approfondita attraverso l'analisi sulle Banche dati e le comparazioni con i dati forniti dall'Inps

Sono stati così denunciati 36 operatori dei Centri di assistenza fiscale per falsità ideologica commessa da Pubblico ufficiale in atti pubblici e per truffa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento