Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Picone / Viale Domenico Cotugno, 10

"Arti marziali e psicologia per aiutare le vittime di molestie": all'Angiulli corsi gratuiti di autodifesa per le donne

L'iniziativa è stata presentata questa mattina a Palazzo di Città. Le lezioni saranno gestite dall'Asd Marzialmente, presieduta dalla psicologa Emanuela Soleti

Una lezione di Wing Chun (foto Angiulli Fitness Gym)

"Nei tanti anni da istruttore di arti marziali mi è capitato spesso di trovare donne che volevano imparare a difendersi da eventuali molestatori o che erano intimorite da complimenti troppo 'spinti' per la strada". Paolo Girone, a capo dell'associazione Wcra (Wing Tsun Research Association) con il dramma delle molestie ha dovuto spesso confrontarsi, ancora di più in una società dove l'idea di 'sesso debole' si associa nelle mente di alcuni uomini all'immagine della 'donna oggetto'. Alcune volte, però, se dopo l'aggressione le ferite si rimarginano, lo stesso non si può dire per la mente: la paura di essere vittima di nuove violenze, il ricordo doloroso che anche un complimento troppo spinto può generare, sono cicatrici che rimangono impresse per molto tempo.

Ecco perché con l'aiuto dell'associazione Marzialmente, presieduta dalla psicologa Emanuela Soleti, Girone ha voluto unire all'insegnamento dell'autodifesa anche il supporto psicologico verso coloro che sono vittime di violenza sessuale. Ne è nato così uno speciale corso, presentato questa mattina a Palazzo di Città anche dalla psicologa Marika Massara e dal vicesindaco di Bari Pierluigi Introna. 

I corsi all'Angiulli

Per tre sabati e una domenica (il 21 e il 29 ottobre, il 4 e l'11 novembre) si terranno all'Angiulli - attuale sede della Wcra - a partire dalle 16 lezioni gratuite di arti marziali aperte alle donne di tutte le età. Qui tutto parlerà al femminile: "Le istruttrici saranno donne - racconta Girone -, così come la psicologa con cui le allieve potranno confrontarsi, chiedendo consigli su come prevenire ed affrontare le molestie. L'unico uomo sarò io e coordinerò l'ambito marziale". L'obiettivo è creare un ambiente sicuro, "in cui anche le donne che normalmente sono restie a parlare di queste problematiche - prosegue -, possano aprirsi, sapendo di essere tra amici". Le partecipanti avranno anche a disposizione il supporto legale di un avvocato, al quale potranno chiedere consigli su come agire in casi di stalking, molestie o altri tipi di violenze di genere.

Marzialmente: "Insegniamo alle donne a credere in loro stesse "

Sebbene non siano ancora stati forniti numeri ufficiali sulle adesioni, dalla Marzialmente c'è grande soddisfazione sulla riuscita della presentazione. "Abbiamo già avuto diversi contatti da parte della cittadinanza - spiegano - e in molti hanno assicurato la presenza per le date del corso. Quando si può unire l'attività fisica al benessere psicologico si ottiene una maggiore consapevolezza dei propri mezzi. Ed è proprio questo che vogliamo ottenere: far capire alle donne alla violenza di genere si può reagire, sia con il corpo che con la mente. Bisogna riprendere il controllo della propria vita".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Arti marziali e psicologia per aiutare le vittime di molestie": all'Angiulli corsi gratuiti di autodifesa per le donne

BariToday è in caricamento