Economia

Imprese giovanili, la Camera di Commercio premia cinque start-up

Premiati con un assegno da 10mila euro i vincitori del bando "ValoreAssoluto", il concorso della Camera di Commercio che individua le migliori iniziative imprenditoriali nei settori ICT, salute, green, sociale e automazione industriale

Un social network per diabetici, intolleranze alimentari, vegetariani; un braccialetto elettronico che previene le cadute emettendo un segnale acustico e visivo in caso di sbilanciamento; sensori di strada che dialogano con smartphone, indicando il luogo di un parcheggio libero e vicino; una app multipiattaforma per organizzare, trovare e promuovere feste coinvolgendo utenti con interessi comuni; un aggregatore intelligente di news (rss), che ordina e seleziona le notizie dei siti che seguiamo in base ai nostri interessi e abitudini. Sono questi i progetti vincitori del Bando ValoreAssoluto, il concorso di idee della Camera di Commercio di Bari per supportare start-up giovani e innovative. Sono state selezionate su 17 ammessi alla pitch competition) da una giuria composta da esperti di imprenditoria innovativa e hanno avuto a disposizione sette minuti per presentare il proprio progetto, più successivi altri minuti per rispondere alle domande della commissione di valutazione.

I cinque vincitori ricevono un premio in denaro di 10.000 euro ciascuno e proseguono nel percorso stabilito dal concorso che individua le migliori iniziative imprenditoriali nei settori ICT, salute, green, sociale, automazione industriale, valutate sulla base di criteri quali potenziale di mercato, contenuto di innovazione e ricerca, vantaggi competitivi rispetto alla concorrenza, valore del team. L'ultima fase del concorso, la 'Due diligence' prevede che i 400.000 euro stanziati vengano suddivisi tra le cinque imprese vincitrici, dopo una attenta valutazione dei singoli business plan e quindi dei costi di avvio dell'attività. Si svolgerà entro il 15 gennaio 2013.

"Il feedback positivo di questa iniziativa - dichiara Alessandro Ambrosi, presidente della Camera di Commercio di Bari - è tutto nei suoi numeri: 68 progetti presentati, 3 gradi di giudizio e altrettante giurie di esperti d'imprenditoria innovativa, 400.000 euro di impegno economico a fondo perduto da parte della Camera di Commercio di Bari. Ma soprattutto cinque start up che esprimono giovani idee dalle più che promettenti potenzialità e che offrono uno spaccato rivelatore dell'intraprendenza imprenditoriale giovanile di questo inizio di millennio, in cui le nuove tecnologie con una serie di facilities danno ritmi e connotazioni diverse all'esistenza e disegnano nuovi scenari nei rapporti interpersonali, professionali e sociali". (ANSA)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprese giovanili, la Camera di Commercio premia cinque start-up

BariToday è in caricamento