Economia

Exprivia e Bosch, dalla Regione 7 milioni di euro per gli investimenti

Approvati dalla giunta i finanziamenti destinati a programmi di ricerca e sviluppo nell'ambito dei Contratti di Programma regionali

Via libera della Regione agli incentivi dei Contratti di Programma per Exprivia e Bosch. Nei giorni scorsi la giunta regionale ha approvato le due delibere relative a progetti di ricerca e sviluppo del valore complessivo di 20,2 milioni di euro, ai quali la Regione contribuirà con uno stanziamento di 7,4 milioni.

I PROGETTI FINANZIATI - Il progetto presentato dal Centro Studi Componenti per Veicoli Spa di Bosch, che ha sede a MOougno, riguarda lo sviluppo sperimentale di una nuova generazione di sistemi di iniezione diesel common rail a basso impatto energetico ed ecocompatibili per ridurre i consumi di carburante e quindi le emissioni di CO2. La ricerca prevede 7,81 milioni di euro, di cui 1,95 milioni di agevolazioni pubbliche, con l'assunzione di 12 nuove unità lavorative.

Exprivia Spa, che fornisce prodotti e servizi nel settore dell’informatica, realizzerà nella sua sede di Molfetta, investimenti in ricerca e sviluppo per creare una serie di innovazioni tecniche e metodologiche per la realizzazione di una filiera organizzata di servizi digitali per le aziende di sotfware. Il progetto presentato da Exprivia include altre 6 imprese aderenti: Computer Levante Engeneering srl di Bari; Gei Inform srl di Brindisi; Links Management and Technology Spa di Lecce; Omnitech srl di Roma con sede dell’investimento a Bari; Openwork srl di Bari; Parsec 3.26 srl di Cavallino (in provincia di Lecce). Complessivamente le sette imprese realizzeranno investimenti per 12,47 milioni di euro di cui 5,44 milioni le agevolazioni pubbliche e 21 i nuovi posti di lavoro una volta che i progetti saranno a regime.

"Gli investimenti di queste aziende – ha commentato l'assessore allo Sviluppo economico Loredana Capone – rappresentano una grande iniezione di fiducia per tutto il sistema produttivo. In Puglia ci sono imprese che non solo continuano ad investire, ma lo fanno soprattutto con progetti di ricerca e sviluppo nelle nuove tecnologie. Queste aziende hanno compreso l’importanza dell’innovazione per uscire dalla crisi e vincere la sfida della competizione nel mercato interno e sui mercati esteri progettando prodotti nuovi e molto più ecosostenibili. È una grande soddisfazione per la Regione Puglia poterle accompagnare in questo percorso". Attraverso i Contratti di Programma, infatti, la Regione Puglia mette a disposizione delle imprese che operano sul territorio degli incentivi per il consolidamento delle attività industriali e lo sviluppo di nuovi programmi di ricerca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Exprivia e Bosch, dalla Regione 7 milioni di euro per gli investimenti

BariToday è in caricamento