Mercati aperti di domenica a Modugno: il 9 giugno il primo appuntamento

Definito un calendario di aperture straordinarie per il mercato in zona Piscine comunali. Le associazioni di categoria tornano però a chiedere una nuova collocazione per le bancarelle, rispetto all'attuale ritenuta troppo periferica

Un mercato - foto dal web

Il mercato del venerdì aperto... di domenica. A Modugno associazioni di categoria e amministrazione comunale hanno fissato un calendario di aperture straordinarie per il mercato di merci varie in zona Piscine comunali. Si comincia domenica prossima, 9 giugno. Le altre date individuate sono 15 settembre, 13 ottobre, 8 dicembre e 2 dicembre. "L'iniziativa per rendere maggiormente attrattiva la domenica modugnese e stimolare l'indotto commerciale cittadino - si legge in una nota del Comune di Modugno - risponde anche all'esigenza di dare l'opportunità di fruire del mercato settimanale no food a coloro che per motivi di lavoro non possono frequentarlo di venerdì.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le associazioni: "Bene aperture domenicali, ma si individui nuova area"

Il calendario di aperture straordinarie - affermano in una nota le associazioni Fiva confcommercio, Cna Unione Commercio, Bat commercio 2010, Goia Puglia, Fivag Cisl e Ass. Popolare - è stato definito "come recupero dei giorni persi per via delle condizioni meteo avverse". "Potrebbe essere anche un modo diverso per far conoscere e valorizzare il mercato cittadino di merci varie" - commentano le associazioni - intercettando anche quella clientela che non può recarsi al mercato in settimana e dando "ossigeno ai venditori che sono messi alle strette dai centri commerciali e dall'e-commerce, che nelle domeniche la fanno da padrone". Tuttavia, le associazioni tornano a sottolineare i problemi dell'attuale mercato, la cui collocazione è ritenuta troppo periferica e avrebbe quindi provocato una perdita di clienti, chiedendo all'amministrazione "che si apra un tavolo tecnico per l'individuazione di un'area diversa dalla presente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Puglia undici nuovi casi: cinque contagi registrati nel Barese, i pazienti positivi salgono a 170

  • Coronavirus, la Puglia registra 23 nuovi casi. Tre positivi nel Barese: "Due già in isolamento, un altro paziente arrivato da fuori regione"

  • "Il Covid colpisce anche d'estate. Sbagliato salutare con baci e abbracci": l'infettivologa invita a non abbassare la guardia

  • Come eliminare il grasso in eccesso? Gli specialisti di Bari usano... il freddo!

  • Sette nuovi casi di Coronavirus in Puglia (su oltre 2200 test): tre sono in provincia di Bari

  • Temporali in arrivo nel Barese: la Protezione civile lancia l'allerta meteo gialla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento