rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Economia

Torna in discussione l'accordo sui lavoratori Natuzzi? I sindacati protestano: "Inaccettabile svolta dell'azienda"

In una nota sono intervenuti Fillea e Filcams Cgil, Fisascat e Filca Cisl nonché Feneal Uil e UilTucs: "La Natuzzi  - spiegano - ha dichiarato di non poter rispettare gli impegni sottoscritti e di voler modificare il piano industriale"

I sindacati lanciano l'allarme per una possibile 'messa in discussione' della situazione occupazionale alla Natuzzi, azienda pugliese leader nella produzione di divani e complementi d'arredo. Tutto ciò avverrebbe a due anni dall'accordo del 28 giugno 2018 quando istituzioni, azienda e sindacati sottoscrissero un protocollo su 'esuberi zero' per il rilancio e la diversificazione della produzione.

In una nota sono intervenuti Fillea e Filcams Cgil, Fisascat e Filca Cisl nonché Feneal Uil e UilTucs: "La Natuzzi  - spiegano - con una svolta improvvisa e repentina ha dichiarato di non poter rispettare gli impegni sottoscritti e di voler modificare il piano industriale. A fronte di questa posizione le segreterie nazionali, congiuntamente alle segreterie regionali/territoriali di concerto con le Rsu, dichiarano l’apertura dello stato di agitazione e il blocco degli straordinari in tutti gli stabilimenti del gruppo e diffidano l’azienda dal porre in essere qualsiasi atto unilaterale fino all’avvenuta convocazione al Mise, unica sede di discussione stante gli accordi sottoscritti nel 2018. Nei prossimi giorni verranno svolte le assemblee, nel rispetto della normativa anticovid, per esplicitare alle lavoratrici e lavoratori l’evolversi della grave inadempienza aziendale" concludono i sindacati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna in discussione l'accordo sui lavoratori Natuzzi? I sindacati protestano: "Inaccettabile svolta dell'azienda"

BariToday è in caricamento