Baresi popolo con la valigia: l'identikit degli emigrati all'estero e le mete preferite

A fornire un ritratto delle correnti migratorie dalla Puglia è il rapporto 'Migrantes', edito dall'omonimo organismo pastorale delle Conferenza episcopale italiana

Pugliesi popolo di migranti all'estero: a tracciare un quadro dei movimenti dei residenti delle cinque province del 'Tacco d'Italia' è l'ultima edizione di Migrantes - Rapporto italiani nel mondo, elaborato dall'omonimo organismo pastorale delle Conferenza episcopale italiana sulla base dei dati dell'Anagrafe italiani all'estero. Si scopre così che sono 361mila i pugliesi che hanno deciso di mollare tutto e iniziare una nuova vita in un Paese estero.

I paesi più scelti

Già ma quali? Secondo il rapporto della Caritas è sempre la Germania la meta preferita: la scelgono il 30,5 per cento dei pugliesi (oltre 110mila persone), seguita dalla Svizzera, staccata di quasi 10 punti percentuali (20,9 per cento con 75mila emigranti).

Più defilate nella top 5 ci sono Francia (8,7 per cento), Belgio (7 per cento) e Argentina (6,5 per cento). Bisogna arrivare al sesto posto, invece, per trovare gli Stati Uniti e al settimo per il Regno Unito.

I dati baresi

Il rapporto migrantes mostra però anche l'identikit degli emigrati per provincia di provenienza. Guardando le tabelle si nota subito come il fenomeno è molto marcato nel Barese: è la seconda provincia con il più alto numero di iscritti all'Aire (101.392) subito dopo Foggia che ne iscrive un migliaio in più.

L'emigrazione all'estero dalla provincia barese non è esclusiva del sesso maschile: le donne sono quasi pari (46,8 per cento) con una preponderanza delle fasce di età 18-34 e 35-49 anni, entrambe con il 23,6 per cento del totale. La percentuale più bassa è quella di bambini e adolescenti: solo il 14,6 per cento degli emigrati ha un'età inferiore ai 17 anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bari ha però il primato del comune con il maggior numero di iscritti al registo: sono 16.127 su una popolazione totale del capoluogo di oltre 320mila (il 5,1 per cento). Al secondo posto troviamo un altro comune barese: Molfetta, che nonostante il numero di residenti nettamente più basso (circa 60mila) ha quasi il 15 per cento di iscritti all'Aire (8460).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso un nuovo Dpcm già oggi? Per fermare il contagio covid in arrivo il coprifuoco alle 22

  • Tre 'mini zone rosse' a Bari vecchia, nell'Umbertino e a Poggiofranco: "No alla movida, controlli già da stasera"

  • Formiche volanti: come scongiurare l'invasione in casa

  • Fermare l'aumento dei contagi ed evitare il lockdown, oggi il nuovo dpcm: verso coprifuoco alle 22 e orari scaglionati per le scuole

  • Nuova stretta anticovid, entro domenica un altro Dpcm? Stop alle 22 per i ristoranti, no ai centri commerciali nel weekend

  • 'Caffè' al banco vietato dalle 18 dopo il nuovo Dpcm, la prima multa a Bari è per un bar del centro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento