Cultura Murat / Via Dante Alighieri

Nuova casa per la libreria Laterza

Chiuso l'ingresso di via Sparano. Maria Laterza: "Non avremmo mai abbandonato una città come Bari"

Gli spazi si sono ridotti, ma l’aria che si respira è la stessa. E’ stato inaugurato ieri pomeriggio il restyling della storica libreria Laterza di via Sparano. Gli ambienti sono stati riconfigurati a seguito dell’acquisto di una parte di locali da parte di una prestigiosa casa di moda. La scorsa estate in molti entrarono nel panico non appena videro i cartelli dei lavori in corso. L’impressione era quella di una chiusura improvvisa. Paura scongiurata non appena si venne a conoscenza di una semplice rimodulazione degli ambienti. “Non abbiamo pensato neanche per un attimo di lasciare Bari nonostante questo non sia un momento facile per il mondo dell’editoria”, afferma Maria Laterza, responsabile della libreria. “Bari è il luogo dove tutto è nato e non abbiamo intenzione di lasciare una città a cui siamo legati da un profondo affetto - aggiunge Laterza -. Aggiungo che la nostra casa editrice porta il nome di Bari nel mondo, basti pensare a quanti giungono nel capoluogo e poi raggiungono la libreria curiosi di conoscere la città attraverso i nostri libri: di questo ne andiamo fieri”.

Le architetture interne sono le stesse. Colore bianco avvolgente, librerie a muro e bancali pieni di libri lungo gli spazi interni. Il clima è più raccolto e ciò non dispiace ai tanti amici della casa editrice che ieri hanno partecipato all’inaugurazione. Nei prossimi giorni verrà diffuso il calendario degli appuntamenti. Si parte il 27 ottobre con la presentazione dell’ultimo libro di Franco Perrelli, ordinario di discipline dello spettacolo presso il Dams dell’Università di Torino. “Ci piace iniziare con lui perché fa parte di quella generazione che è cresciuta all’interno della libreria Laterza, è un amico della nostra casa”.

“La sezione infanzia rimarrà un caposaldo della libreria insieme ai vari cicli di incontri che abbiamo consolidato negli anni, penso ai ‘mercoledì con la storia’ o agli appuntamenti organizzati in sinergia con l’associazione Libera o anche ai rapporti con il Politecnico con cui realizziamo la rassegna ‘libri in città”,  conclude Maria Laterza.  La libreria cambia volto, ma non ha certo intenzione di abbandonare la sua tradizione. Non poteva essere diversamente. Per fortuna.  


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova casa per la libreria Laterza

BariToday è in caricamento