Lunedì, 14 Giugno 2021
Eventi Piazza XX Settembre

Bottiglie e argilla per realizzare un forno in piazza a Rutigliano: 'Picciafuoco' fa riscoprire l'arte della terracotta

L'evento si è tenuto venerdì e sabato in piazza XX settembre: a coordinare i laboratori di realizzazione delle opere, Hermann Mejer, artista argentino che ha curato anche la costruzione della statua di Domenico Modugno a Polignano

Argilla e bottiglie di vetro: due ingredienti per realizzare - con un metodo unico in Puglia - un forno per la cottura della terracotta. Un'opera realizzata a Rutigliano, nel Barese, sotto la supervisione di Hermann Mejer, artista argentino che ha curato anche la costruzione della statua di Domenico Modugno a Polignano. E così, nella serata del 19 settembre, residenti e visitatori hanno riscoperto in piazza XX settembre un'arte che fin dall'antichità ha connotato l'economia del comune barese, 'cuocendo' nel forno le opere realizzate durante il laboratorio tenuto il giorno precedente dallo stesso Mejer. La successiva 'veglia al fuoco' è stata caratterizzata da letture per bambini (a cura dell'Associazione Punto e a Capo) e da un reading spontaneo di Laboratorio urbano paese.
Al progetto si è anche aggiunto il maestro della terra cruda Tonio Bisconti, arrivato da Lecce spontaneamente per la supportare la costruzione del forno, dopo aver visto l'evento sui social. 'Piacciafuoco' è organizzato da Lup-Laboratorio urbano paese e rientra tra i progetti vincitori del bando Finestre Urbane del Comune di Rutigliano:

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bottiglie e argilla per realizzare un forno in piazza a Rutigliano: 'Picciafuoco' fa riscoprire l'arte della terracotta

BariToday è in caricamento