Eventi

Gioco d'azzardo: convegno a Bari per sensibilizzare i giovani

Domani una tavola rotonda organizzata dalla Fondazione Antiusura San Nicola e Santi Medici di Bari per sensibilizzare i giovani sulla problematica del gioco d'azzardo e sul suo impatto sulla società

"Gioco d'azzardo: autorizzato e illegale. Quale bilancio: per il giocatore, per la famiglia, per la società, per l'economia e per le istituzioni": questo il titolo della tavola rotonda che si terrà mercoledì 13 Aprile, presso la Camera di Commercio di Bari. Il convegno è organizzato dalla Fondazione Antiusura San Nicola e Santi Medici di Bari in collaborazione con la Consulta Nazionale Antiusura Giovanni Paolo II, e ha come obiettivo quello di esplorare a 360° le dinamiche e le problematiche che si nascondono dietro il vizio del gioco.

La prima parte del convegno, dalle 10 alle 13, sarà riservata agli studenti del quarto e del quinto anno delle scuole superiori ed agli studenti universitari, mentre nel pomeriggio, dalle ore 16 alle 19,30 la Tavola Rotonda sarà aperta al pubblico.

Nel 2010 la somma spesa in Italia per il gioco d'azzardo ha subito un incremento del 12%, passando dai 54 milioni di euro del 2009 a 60.000.000 euro, e un ulteriore crescita è prevista per il 2011. Durante la Tavola Rotonda saranno presentati dati significativi su questa esperienza che trova terreno fertile soprattutto nei momenti di crisi economica, tra le persone sole, emarginate, senza lavoro e private dello stesso. La fortuna non è una risposta per risolvere questi problemi e le rare vincite che vengono pubblicizzate sono solo delle allodole ingannatrici. L'obiettivo è dunque, alla luce di questi dati, quello di informare l'opinione pubblica e sensibilizzare i giovani e la società intera sulle conseguenze negative che quest'esperienza presentata come un gioco possa trasformarsi per alcuni in un vero e proprio disastro non solo economico, per le persone, le famiglie e le aziende.


Molti i nomi degli esperti che interverranno durante l'incontro: monsignor Luigi Renna, Rettore del Pontificio Seminario Regionale di Molfetta, docente di Teologia Morale presso la Facoltà Teologica Pugliese; Maurizio Fiasco, Consulente della Consulta Nazionale Antiusura; la professoressa Isabella Martucci, docente di Economia Politica della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Bari; Antonio Laudati, Procuratore della Repubblica di Bari; di Daniela Capitanucci, Presidente dell'Associazione AND - Azzardo e Nuove Dipendenze; Antonio N. Quintavalle Cecere, Comandante del Nucleo di Polizia Tributaria Guardia di Finanza di Bari; Raffaele Lauro, membro della Commissione Parlamentare Antimafia. Tra le figure istituzionali Antonio Nunziante, Prefetto di Bari, il sindaco Michele Emiliano e Francesco Schittulli, Presidente della Provincia. Ma i nomi non terminano qui, a discutere di azzardo saranno anche Vito Marino Caferra, Presidente della Corte d'Appello di Bari, Vito Savino, Presidente del Tribunale di Bari, padre Massimo Rastrelli, Presidente della Consulta Nazionale Antiusura, Giovanni Lacoppola, Dirigente dell'Ufficio Scolastico Provinciale di Bari e Alessandro Ambrosi, Presidente della Camera di Commercio di Bari. Altri nomi: Giorgio Treglia, Presidente dell'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bari; Emmanuele Virgintino, Presidente dell'Ordine degli Avvocati di Bari; Matteo Calabresi, Responsabile del Servizio per la promozione del sostegno economico alla Chiesa Cattolica; Vittorio Stagnani, giornalista. Modereranno il dibattito Enzo Quarto, giornalista RAI, e Vincenzo Rutigliano, giornalista de Il Sole 24 Ore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gioco d'azzardo: convegno a Bari per sensibilizzare i giovani

BariToday è in caricamento