menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Venticinque anni di 'Puliamo il mondo', Legambiente premia i Comuni baresi più 'partecipativi'

L'iniziativa promuove azioni di pulizia degli spazi urbani e verdi dai rifiuti. Riconoscimento ai Comuni di Bari e Corato e al circolo Legambiente di Cassano Murge

Appuntamento l’ultimo fine settimana di settembre per ripulire spazi urbani e aree verdi dai rifiuti abbandonati. Questa la filosofia alla base di 'Puliamo il mondo', l'iniziativa di Legambiente che cerca di insegnare le 'buone pratiche' per la salvaguardia delle aree cittadine. In occasione del 25esimo anniversario della manifestazione, questa mattina nella sede della Regione Puglia sono stati premiati i Comuni e i circoli Legambiente pugliesi che hanno partecipato maggiormente alle campagne di pulizia.

Comuni e circoli Legambiente premiati

Nel barese i riconoscimenti sono andati ai Comuni di Bari e Corato e al circolo di Cassano Murge, durante l'incontro a cui hanno partecipato Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia, Filippo Caracciolo, assessore all’Ambiente della Regione Puglia, e Domenico Vitto, presidente Anci Puglia. Menzione speciale per il Comune di Corato è stato premiato perché "sin dal 1996 aderisce, ogni anno, a Puliamo il Mondo, coinvolgendo cittadini di ogni età, studenti e, negli ultimi anni, anche i migranti della cooperativa Senis Hospes. Al suo fianco, da sempre, anche l’Azienda di Servizi Igiene e Pubblica Utilità, che fornisce il suo supporto logistico”. A Bari il premio è stato assegnato perché "da oltre dieci anni il Comune aderisce a Puliamo il Mondo e, in linea con gli obiettivi della campagna, ha avviato nei quartieri di Palese e Santo Spirito il “porta a porta”, raggiungendo il 65% di raccolta differenziata, puntando ora ad estendere il servizio a tutta la città". Al centro del discorso, quindi, anche il lavoro dell'assessore Pietro Petruzzelli per promuovere il nuovo metodo di raccolta differenziata. Menzione speciale per il circolo Legambiente di Cassano delle Murge, "che in soli due anni dalla sua costituzione -hanno spiegato durante l'incontro -, è riuscito a portare a termine numerose attività finalizzate alla tutela dell’ambiente, come “Puliamo il Mondo”, la “Festa dell’Albero”, contribuendo a far nascere realtà virtuose come l’Eco-biblioteca” e impegnandosi quotidianamente nella lotta all’abbandono selvaggio degli pneumatici fuori uso nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia".

Premiazione-2

“Queste 25 candeline le dedichiamo all’economia circolare – dichiara Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia – per sottolineare l’urgenza di intraprendere la strada di una politica che trasformi l’emergenza rifiuti in una grande opportunità economica e occupazionale. In Puglia esistono già aziende, cooperative, start-up, associazioni, realtà territoriali e Comuni, tante esperienze che hanno già investito su un nuovo modello produttivo e riciclano materie prime seconde che fino a oggi finivano in discarica. Storie che dimostrano come la nostra regione abbia tutte le carte in regola per chiudere definitivamente il ciclo dei rifiuti. Con l’iniziativa di Puliamo il Mondo vogliamo compiere un gesto semplice e concreto, tutti insieme, per rinsaldare il rapporto tra ambiente e cittadini, comunità ed enti pubblici”.

Le iniziative di pulizia nel Barese

Diverse le città della provincia toccate da 'Puliamo il mondo' la prossima settimana: sono previste iniziative di pulizia con i volontari dei circoli a Corato, Bitonto, Cassano delle Murge, Grumo Appula, Poggiorsini e Santeramo in Colle. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento