menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid, più vaccinati con 'richiamo' al Nord: nei gradini bassi della classifica del Cnr c'è anche la Puglia

Giovanni Sebastiani, ricercatore dell'istituto per le applicazioni del calcolo 'Mauro Picone' del Cnr che ha analizzato per l'Adnkronos Salute i dati della campagna vaccinale in atto presume che su questa differenza può avere influito, in parte, anche la maggiore erà media delle aree settentrionali con la conseguente maggiore distribuzione dei vaccini

Se al Nord tre soggetti su 10 hanno completato la vaccinazione anti-covid con il cosiddetto 'richiamo', le cose vanno meno bene al centro-Sud con due su dieci.

Giovanni Sebastiani, ricercatore dell'istituto per le applicazioni del calcolo 'Mauro Picone' del Cnr che ha analizzato per l'Adnkronos Salute i dati della campagna vaccinale in atto, ritiene che su questa differenza possa aver influito anche la maggiore età media delle aree settentrionali con la conseguente maggiore distribuzione dei vaccini.

"Al 2 marzo erano circa un milione e mezzo le vaccinazioni completate (2 dosi) con una media nazionale di circa 2.5 persone immunizzate su 100. E di queste sono 600mila gli over 80. Come noto per l'immunità di gregge dobbiamo arrivare a 70 su 100 e, al momento, siamo molto bassi" ha spiegato Sebastiani.

Sono notevoli le differenze regionali. Questi i dati di Sebastiani: più virtuosa la provincia autonoma di Bolzano che si attesta a 4.2 vaccinati su 100, mentre la meno virtuosa è l'Umbria che ha 1.7 completamente vaccinati su 100. Dopo Bolzano, sopra la media nazionale, "c'è la Valle D'Aosta con 3.7, seguono Piemonte ed Emilia Romagna con 3.2, il Friuli tre e Trento 2,9. Nei gradini bassi della classifica, dopo l'Umbria ci sono l'Abruzzo e la Sardegna con l'1,8) e Puglia e Calabria con l'1,9.

La media delle vaccinazioni settimanali è in crescita progressiva ma spiccano variazioni nell'arco della settimana, in particolare per il fatto che si sta vaccinando poco la domenica. Mediamente in 66 giorni di vaccinazioni, al 2 marzo - sono state fatte, in generale, 69mila somministrazioni al giorno. Solo per 10 giorni abbiamo avuto più di 100mila dosi somministrate al giorno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento