social

L'habitat rupestre di Rutigliano: l'affascinante sistema di grotte frequentate sin dal Neolitico

Il fascino antico della Lama dell'Annunziata, dove si trova l'insediamento rupestre costituito da un articolato sistema di grotte frequentate sin dal Neolitico

©ViaggiareinPuglia

Conosciuta come il Lamone, la lama dell’Annunziata prende origine nel territorio di Sammichele e sfocia nel mare nei pressi di cala San Giorgio, dopo aver attraversato il territorio di CasamassimaRutiglianoNoicattaro e Triggiano: è qui che sorge l’affascinante habitat rupestre.
 
I fianchi della lama non sono particolarmente ripidi, mentre il fondo si presenta ampio e pianeggiante: ciò ha permesso nel corso dei secoli un’intensa attività antropica, di cui resta traccia nelle numerose grotte, differenti per tipologia e ampiezza, situate sul versante occidentale.
 
Di fronte, si erge l’omonima chiesa risalente al XII secolo, dove sono state rivenute 22 stratificazioni, mentre un’estensione dell’habitat rupestre dell’Annunziata è venuto alla luce in contrada San Martino, dove è emersa la struttura di un’antica capanna.

(Fonte ViaggiareinPuglia)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'habitat rupestre di Rutigliano: l'affascinante sistema di grotte frequentate sin dal Neolitico

BariToday è in caricamento