rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
social

L'habitat rupestre di Rutigliano: l'affascinante sistema di grotte frequentate sin dal Neolitico

Il fascino antico della Lama dell'Annunziata, dove si trova l'insediamento rupestre costituito da un articolato sistema di grotte frequentate sin dal Neolitico

Conosciuta come il Lamone, la lama dell’Annunziata prende origine nel territorio di Sammichele e sfocia nel mare nei pressi di cala San Giorgio, dopo aver attraversato il territorio di CasamassimaRutiglianoNoicattaro e Triggiano: è qui che sorge l’affascinante habitat rupestre.
 
I fianchi della lama non sono particolarmente ripidi, mentre il fondo si presenta ampio e pianeggiante: ciò ha permesso nel corso dei secoli un’intensa attività antropica, di cui resta traccia nelle numerose grotte, differenti per tipologia e ampiezza, situate sul versante occidentale.
 
Di fronte, si erge l’omonima chiesa risalente al XII secolo, dove sono state rivenute 22 stratificazioni, mentre un’estensione dell’habitat rupestre dell’Annunziata è venuto alla luce in contrada San Martino, dove è emersa la struttura di un’antica capanna.

(Fonte ViaggiareinPuglia)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'habitat rupestre di Rutigliano: l'affascinante sistema di grotte frequentate sin dal Neolitico

BariToday è in caricamento