rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Calciomercato

Corato, ecco due nuovi innesti a disposizione del tecnico Olivieri

I neroverdi hanno accolto il portiere Giuseppe Loiodice (si tratta di un ritorno) e il centrocampista Tomas Grandi, reduce dall'avventura con la Virtus Matino

Il Corato, che ha chiuso il cammino prima della sosta invernale con una vittoria per 3-0 sul Borgorosso Molfetta (che ha permesso di diminuire le distanze dal Barletta capolista ora lontano tre punti) si è mosso sul mercato e ha confezionato due nuovi acquisti, salutando al tempo stesso l'attaccante Davide Ventura, andato al Città di Mola.

Per la porta è stato ingaggiato Giuseppe Loiodice, provienente dal Canosa. Per il classe 1994 si tratta di un ritorno, dato che ha vestito già la maglia neroverde in altre due occasioni: prima nella stagione 2015/2017 e poi nel biennio dal 2017 al 2019. In passato ha militato anche nella Nuova Spinazzola e nell'Unione Calcio Bisceglie.

Inoltre è arrivato il centrocampista Tomas Grandi, classe 1995. Grandi ha iniato l'annata nel Mazara passanto poi alla Virtus Matino totalizzanto 17 presenze tra campionato e Coppa Italia di Serie D. In passato ha militato anche nel Francavilla sul Sinni.

Di seguito il comunicato pubblicato dal Corato sull'ingaggio di Loiodice tramite la propria pagina Facebook: 

Torna un coratino in rosa.
E' il portiere Giuseppe Loiodice

27 anni il prossimo giugno, Loiodice va a colmare il vuoto del tris dei goolkeeper neroverdi, ridotti a 2 dopo l'infortunio del biscegliese Francesco Losapio.

Loiodice, a parte un paio di juniores che si allenano saltuariamente con la prima squadra, e' l'unico coratino in rosa, cosa che non accadeva dalla stagione 2018/19.
Potrebbe trovarsi subito contro, alla riapertura del campionato previsto per il 9 gennaio, proprio la sua ex squadra, il Canosa, con cui aveva iniziato la stagione.

E' un ritorno a Corato, società in cui aveva contribuito al passaggio dalla 1^ categoria alla Promozione, attraverso i playoff vinti vs. lo Spinazzola. Mentre nella stagione precedente, quella che decreto' il fallimento della società dopo i playoff persi in Promozione vs l'Unione Calcio, Giuseppe era arrivato agli ordini di Mr. Leonino e del Presidente Strippoli, a dicembre dopo una infelice esperienza societaria a Termoli.
Invece proprio dell'Unione, in Eccellenza e' stata la casacca indossata dal portiere nella scorsa stagione, sia pur con una breve apparizione.
Ma il suo nome, dopo la trafila giovanile ad Andria, e' maggiormente legato al Bisceglie di Canonico e Ragno in panca, con Di Rito autore di 26 reti, nell'annata 2011/12.
In quella stagione, l'allora 18enne portierino Under, fu determinante per il passaggio dei neroazzurro stellati in Serie D, attraverso la Coppa Italia.
Paro' un rigore decisivo nell'andata dei quarti vs il Soverato, ancor più importante il suo apporto nei rigori finali, oltre che in alcune parate in finale al Flaminio di Roma, vs lo Sporting Pisa, vinta 2-1 (doppietta Di Rito).
Proseguì con altre 2 annate da protagonista in Serie D, sempre con il Bisceglie, collezionando rispettivamente 21 e 18 presenze.

Ora e' tornato a casa e proverà a ritagliarsi un altro angolo di gloria, magari vincendo il suo 3° campionato.

Ecco il comunicato sull'acquisto di Grandi, pubblicato dalla società sempre sulla propria pagina Facebook:

Altro Argentino, altra corsa alla corte di Olivieri, ecco a voi Tomas GRANDIS

E' l'ex Matino Tomas Grandis il nuovo centrocampista centrale alla corte di Mr. Olivieri.
L'argentino e' un classe 1995, che compirà 27 anni il prossimo 2 gennaio, centrocampista di piede prevalente destro, può giocare nel reparto nevralgico a 2, come a 3, da perno basso centrale, accanto o in sostituzione di Obodo, al fine di farlo rifiatare. Alto m 1,70 predilige le geometrie ordinate e proviene dal Matino, in Serie D, con cui ha collezionato 16 presenze senza realizzazioni, di passaggio rapido negli ultimi giorni, dall'Aurora Alto Casertano.
La sua carriera ha inizio a Cordoba, nel S.G., con qualche apparizione nella 1^ Divisione del Talleres, nello stadio dedicato al mitico Mario Kempes, mattatore del mondiale 1978.
Prosegue con una esperienza di mesi nella fredda Svezia, in 2^ divisione con la Vasteras SK, tornando in patria nel Villa Ramallo di Buenos Aires, prima di approdare in Italia al Francavilla in Sinni nell'estate 2018, disputando in 2 stagioni rispettivamente 32 presenze ed 1 rete (2018/19) e 22 presenze ed 1 rete (2019/20).
Nella stagione del pieno COVID, inizia con il Baldaccio Bruni, Eccellenza toscana, per concludere la 2^ parte al Mazara del Vallo, Eccellenza siciliana.
La stagione in corso e' sopra descritta.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corato, ecco due nuovi innesti a disposizione del tecnico Olivieri

BariToday è in caricamento