rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca

Papà travolto e ucciso sul lungomare di Santo Spirito: arrestato motociclista

L'ordinanza è stata eseguita nel pomeriggio dagli agenti della Polizia locale di Bari: l'indagato risponde di omicidio stradale e di lesioni colpose ai danni del figlio della vittima

Scattano gli arresti domiciliari per il 20enne ritenuto responsabile dell'incidente mortale costato la vita, una settimana fa, al 47enne Gaetano De Felice, travolto e ucciso da una moto mentre sul lungomare di Santo Spirito, attraversava la strada sulle strisce pedonali insieme alla sua famiglia.

L'ordinanza disposta dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Bari è stata eseguita dagli agenti della Polizia locale di Bari, sezione Polizia Giudiziaria.

L’ipotesi di reato contestata è, allo stato delle indagini preliminari che non sono concluse, quella di omicidio stradale aggravato dalle circostanze dell’investimento avvenuto in corrispondenza di un attraversamento pedonale, della mancata copertura assicurativa del veicolo e del mancato conseguimento della patente di guida da parte dell’investitore. All'indagato viene contestato inoltre, il reato di lesioni colpose ai danni del figlio minore della vittima, investito insieme al padre e rimasto ferito.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Papà travolto e ucciso sul lungomare di Santo Spirito: arrestato motociclista

BariToday è in caricamento