Cronaca

Nuova aggressione nel carcere di Bari: agente preso a pugni da un detenuto

A denunciare l'episodio, avvenuto ieri sera, il Sindacato autonomo di polizia penintenziaria (Sappe), secondo il quale non si tratterebbe della prima aggressione messa in atto sempre dallo stesso detenuto

Un altro agente di polizia penitenziaria aggredito da un detenuto nel carcere di Bari. Dopo l'episodio avvenuto meno di un mese fa, un caso si sarebbe verificato ieri sera. A denunciare l'aggressione è il segretario nazionale del Sappe (sindacato autonomo polizia penitenziaria), Federico Pilagatti: a prendere a pugni il poliziotto, poi portato in ospedale, sarebbe stato un detenuto che negli ultimi tempi si è giò reso responsabile di altre quattro aggressioni.

"E' incredibile - afferma Pilagatti in una nota - l'inerzia dell'amministrazione penitenziaria che nonostante abbia tutte le opzioni per risolvere la questione a tutt'oggi ha lasciato libero il detenuto di fare quello che vuole e mettere tutto il carcere in subbuglio". "Bastava applicare gli articoli dell'ordinamento penitenziario - afferma ancora - per riportare tutto sotto controllo, mentre così facendo si sta decimando il personale che a questo punto ha paura poichè non viene nè tutelato nè posto in condizione di controbattere".

Il Sappe, "considerato l'inefficienza dell'amministrazione penitenziaria chiede l'intervento del prefetto poichè la situazione se non sanata potrebbe creare non pochi problemi di ordine e sicurezza pubblica" e annuncia azioni legali per risarcimento danni per tutti i lavoratori aggrediti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova aggressione nel carcere di Bari: agente preso a pugni da un detenuto

BariToday è in caricamento